Q1 2012 Apple, la trimestrale dei record

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Pochi minuti fa Apple ha diffuso ufficialmente i risultati fiscali del Q1 2012, il primo trimestre dell’anno fiscale (periodo dal 26 settembre 2011 al 31 dicembre 2011). Le previsioni di analisti e osservatori si sono rivelate esatte: è un trimestre che batte ogni precedente e fa registrare più di un nuovo record.
Il fatturato del Q1 2012 è di 46,33 miliardi di dollari, un risultato ampiamente al di sopra della guidance fornita tre mesi fa dal CFO Peter Oppenheimer e delle previsioni più che ottimiste degli analisti non professionisti. I profitti ammontano a 13,06 miliardi di dollari, ovvero 13,87$ per azione.
Per un rapido confronto è utile ricordare che durante lo stesso periodo dello scorso anno Apple ha registrato un fatturato di 26,74 miliardi di dollari e profitti per 6 miliardi di dollari.
Il gross margin per questo trimestre ammonta al 44,7%, rispetto al 38,5% dello scorso anno. Le vendite internazionali contato per il 58%.

I risultati sono frutto in primis delle performance di vendita senza precedenti registrate da iPhone e iPad, i due prodotti di punta.
Nel corso del Q1 2012, che ricordiamolo comprendeva il periodo delle compere natalizie, Apple ha venduto 37,04 milioni di iPhone (+128% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e 15,43 milioni di iPad (+111% rispetto al Q1 2011).

Se iPad e iPhone vanno forte, non sono da meno i Mac. Apple ha venduto 5,2 milioni di unità, superando la fatidica soglia dei 5 milioni di Mac venduti a trimestre con un +26% rispetto al quarter natalizio di un anno fa. Certamente un ottimo modo per festeggiare un ventottesimo compleanno.
Nel computo totale non mancano i numeri dell’iPod, fino a pochi anni fa regalo di Natale per eccellenza, oggi semplici sparring partner da “sole” 15,4 milioni di unità vendute (dati anno su anno come sempre in declino: -21%).

Il commento di rito a questi spettacolari risultati è affidato alle parole del CEO Tim Cook (enfasi nostra):
“Siamo entusiasti dei nostri incredibili risultati e il record di vendite di iPhone, iPad e Mac. Il momentum di Apple è incredibilmente forte e abbiamo nuovi fantastici prodotti pronti per essere lanciati.

Nel comunicato è presente come di consueto la guidance per il prossimo trimestre, presentata dall’intervento del Chief Financial Officer Peter Oppenheimer: per il Q2 2012, quello attualmente in corso, Apple prevede un fatturato di 32,5 miliardi di dollari.

Fra poco questi risultati verranno discussi proprio da Cook e Oppenheimer (a meno di interventi improbabili di altri executive) durante la consueta Conference Call con gli analisti. La chiamata in conferenza può essere ascoltata in streaming da chiunque si colleghi a questa pagina del sito Apple.

Se durante la conference call salteranno fuori spunti succosi o altri numeri particolarmente interessanti (oltre alle solite domande degli analisti ossessionati da figure finanziarie di ben scarso rilievo per il lettore comune) vi terremo informati con un ulteriore approfondimento.  Anche se non è esattamente il luogo adatto, speriamo che qualcuno sappia fare a Tim Cook le domande giuste su iBooks Author e la sua EULA.

Update: grafico delle vendite dell’iPhone trimestre dopo trimestre, via @rogerdodger.