RIM mette a confronto iPad e Playbook in un video

di Andrea "C. Miller" Nepori 9


Reasearch in Motion ha pubblicato un video di confronto fra l’iPad e il suo BlackBerry Playbook, il tablet da 7″ che verrà lanciato dall’azienda nei prossimi mesi. La demo punta a mettere in evidenza la superiorità dell’esperienza di browsing su Playbook e c’è da dire che il risultato è parecchio interessante. Il prodotto di RIM, che però ha l’unico difetto di non essere ancora sul mercato, si mostra effettivamente superiore.

I test condotti sono quattro. Per prima cosa viene rapportata la velocità di caricamento delle pagine web, in generale. Il Playbook vince a man bassa. E’ questo uno dei confronti più convincenti.

La sfida diretta sulla capacità di caricare i siti in Flash è facile intuire come sia andata, mentre l’ACID Test sembra dare vincente il Playbook per un margine ridottissimo. Entrambi i tablet infatti ottengono un punteggio di 100 ma sull’iPad c’è un piccolo errore di rendering assente sul dispositivo di RIM.

Infine la prova più “impressionante” riguarda la capacità di gestire le canvas di HTML e il Javascript. Qui iPad fa una mezza figuraccia, offrendo una performance nettamente inferiore. Ecco il video:

A discapito del “metodo” con sui è condotta questa prova c’è da dire che, come accennato, il Playbook ancora deve vedere la luce mentre l’iPad è già fra le mani di milioni di utenti. Sarà anche da valutare l’impatto di Flash sulla batteria, poi, il ché non è affatto un elemento trascurabile.

Infine un dato soggettivo a favore dell’iPad può essere la grandezza dello schermo. Quasi tutte le recensioni del Samsung Galaxy Tab, al momento il concorrente di iPad più interessante su piazza, mettono in evidenza che 7″ è una strana dimensione, che non può che essere considerata insufficiente da chi è abituato al grande schermo dell’iPad. Vedremo come se la caverà il Playbook quando arriverà sul mercato.

Nel frattempo va bene così. E’ un bene che la concorrenza si faccia sentire, anche in maniera “aggressiva”, con video come questo. L’unica perplessità è che quando il Playbook arriverà sugli scaffali dovrà confrontarsi probabilmente con la nuova versione dell’iPad. I tempi di lancio potrebbero teoricamente essere molto ravvicinati.