iMovie e il nuovo formato iFrame

di Andrea "C. Miller" Nepori 6

iFrame+Works_with_iMovie

Non molto tempo fa Steve Jobs disse che “siamo nell’era del video digitale, ed è un casino totale”. Si riferiva senza dubbio al gran numero di formati che ormai da anni affollano il mercato del digital video.
E’ curioso dunque che con l’ultimo aggiornamento di iMovie proprio Apple abbia deciso di introdurre il supporto ad un ulteriore nuovo formato chiamato iFrame (sbattendosene altamente di tutti voi web developer là fuori che usate tutt’altro tipo di iframe).
Ci sarà pure un buon motivo dietro questa novità, visto che fino ad ora solamente due videocamere al mondo, guarda caso presentate proprio ieri da Sanyo, supportano iFrame in registrazione. Le specifiche del nuovo formato forniscono qualche indizio in questo senso.

Apple ha pubblicato nella Knowledge Base un nuovo articolo che spiega meglio le caratteristiche del nuovo iFrame. Nell’articolo si legge che le dimensioni del nuovo formato, il cui simbolo è una stellina ruotata, sono di 960 per 540 pixel.
Le dimensioni sono in realtà l’unica vera novità perché iFrame utilizza per la compressione il codec H.264 (che è ormai un quasi standard soprattutto per l’HD) e l’AAC per l’audio.

L’intento dichiarato è quello di introdurre un formato che permetta di lavorare sul video importato senza conversioni ulteriori, mantenendo quindi il formato originale di registrazione durante l’editing.

formati

Se ci lasciamo andare ad un po’ di dietrologia, però, possiamo facilmente notare come quel formato, 960×540, potrebbe essere decisamente adatto a finire con la sua risoluzione nativa sul display di un prodotto che Apple ancora non ha presentato. Avrete già capito ciò che sto insinuando, il “buon motivo” alla base dell’introduzione di questo nuovo formato: 960×540 non sarà forse la risoluzione dell’ancora misterioso iTable?

960×540 non è un formato proporzionale alle dimensioni del display di iPhone ed iPod touch, è vero, ma è in ogni caso un formato che si accaserebbe molto bene su uno schermo da 9 o 10 pollici, meno “schiacciato” nel senso della lunghezza rispetto a quello degli iDevice.

Voi che ne pensate?