Labirinth: la trasposizione di un “classico”

di Michele Baratelli 7

Nome: Labirinth
Categoria: Giochi – Licenza: Costo di 5.49 Euro
Data di rilascio: 02/07/2008 – Piattaforma: iPhone – iPod Touch

Su, non fate finta di essere tutti dei ragazzini: tra voi ci sarà qualcuno che, come il sottoscritto, a Labirinth ha giocato realmente. Con realmente intendo con una vera cassetta di legno forata e una biglia di acciaio: eh si, quelli erano proprio bei tempi. Se siete dei “noiosi nostalgici” come me, oppure se siete alla ricerca di un gioco dotato di una buona longevità, oggi TAL vi consiglia Labirinth per iPhone e iPod Touch: provatelo e non ve ne pentirete.

Labirinth si potrebbe definire come la trasposizione ufficiale del gioco reale a un gioco virtuale: anche in questo campo girano tantissimi cloni e quello fatto meglio era proprio quell’ Amaze! di cui vi abbiamo parlato non molti giorni orsono. Lo scopo del gioco è sempre quello di  muovere una sfera su un piano orizzontale con lo scopo di metterla in una determinata buca del piano in questione: tutto detto così è sempre molto semplice.

Se avete provato Amaze! e il risultato non è stato quello della pace interiore, ma, al contrario di “tremenda vendetta” verso iPhone e iPod Touch, ora vi consigliamo di provare Labirinth: tutto questo se l’estrema “vendetta” non vi ha fatto lanciare il vostro amato device touch di Apple dalla finestra.

La sfera si muoverà grazie alla vostra abilità di saper gestire l’accelerometro: dobbiamo però dare a Cesare quello che è di Cesare. L’abilità degli sviluppatori di Labirinth è davvero significativa: la risposta dell’accelerometro è compatibile in maniera uniforme ai movimenti che fate e non accadrà molto facilmente di vedere la palla schizzare via senza un perché. Il gioco, nei livelli avanzati, diventa davvero una sfida per pochi: grazie al mio allenamento con Amaze!, però, non mi sono fermato subito al primo livello e ho fatto bella figura nelle “gare redazionali“.

Nonostante questo, Labirinth non è un gioco facile e in questo sta proprio la sua bellezza: la longevità, a meno di “atroci vendette” verso il povero iPhone o iPod Touch, è in questo modo garantita. Il gioco presenta 2 versioni: quella chiamata “Labirinth Light” è una sorta di demo con disponibili una decina di livelli, terminati i quali non potrete giocarne altri.

La versione full, Labirinth (senza altri orpelli), è presente su App Store alla cifra di 5.49 Euro: sono presenti tantissimi livelli da scaricare per una esperienza di gioco senza fine. Se il prezzo vi sembrasse eccessivo, pensate che è poco più di un pacchetto di sigarette: rinunciando ad esso e giocando a Labirinth ne guadagnerete soltanto in salute e in abilità mentali.

Labirinth è disponibile nell’ App Store di Apple nella categoria “Giochi” al prezzo di 5.49 Euro; è disponibile inoltre gratuitamente la versione Labirinth Light.