Snow Leopard: il nuovo Exposé per il Dock

di Andrea "C. Miller" Nepori 24

Non c’è dubbio che in questi giorni l’attenzione degli Apple Fan sia catalizzata quasi interamente dalle novità riguardanti iPhone 3G S.
Il melafonino però non è l’unica buona nuova del WWDC. La preview di Snow Leopard fornita al pubblico da Bertrand Serlet e Craig Federighi è piaciuta molto e anche voi lettori ci state dimostrando un grande interesse per tutto ciò che riguarda la nuova incarnazione di Mac OS X.

Una delle features che ha suscitato maggiore interesse durante la presentazione di lunedì e ha strappato applausi sentiti è Dock Exposé. Si tratta di una funzionalità che estende al Dock l’utilissima funzione di gestione delle finestre introdotta a partire da Mac OS X 10.3. Cerchiamo di capire meglio come funziona (video dopo il salto).

Il concetto che ha spinto alla creazione della nuova funzione Dock Exposé è semplice: Exposé è utilissimo per fare ordine sul desktop quando ci sono molte finestre aperte. L’utente però nella maggior parte dei casi sa già a quale applicazione aperta appartiene la finestra che sta cercando. In Snow Leopard cliccando e tenendo premuta l’icona dell’applicazione attiva nel Dock si attiverà la funzione Exposé solo per le finestre di quella applicazione.

Come di consueto l’utente può scegliere la finestra di suo interesse e portarla in primo piano. Ma le possibilità non finiscono qui. Poniamo che si voglia importare una foto all’interno di un messaggio Mail. E’ sufficiente fare il Dock Exposé per il Finder, scegliere la foto che ci interessa, trascinarla sull’icona di Mail che farà l’Exposè dei messaggi aperti, selezionare la finestra che ci interessa per portarla in primo piano e depositare il file nel messaggio. Più difficile a dirsi che a farsi, come potete vedere nel video in cui Craig Federighi (praticamente il fratello segreto di John Kerry) dà dimostrazione della nuova feature.

Voi che ne pensate?