Yojimbo: memorizza ogni tipo di informazione

di Giovanni Piller Cottrer 1

Nome: Yojimbo
Categoria: Utility – Licenza: Shareware (dai $29 ai $39 per licenza singola)
Data di rilascio: 21/02/2008 – Piattaforma: Mac OS X a partire da 10.4.3

La scorsa settimana vi abbiamo recensito Things, un prodotto davvero pratico per la gestione dei compiti e To-Do. Oggi vogliamo invece spingerci un po’ più in là e, pur rimanendo nel campo del “ricordarsi le cose”, proporvi un software capace di gestire ogni tipo di informazione che gli passate: yojimbo.

Quest’applicazione, prodotta dagli stessi creatori di TextWrangler e BBedit, vi permette di catalogare note, task, immagini e persino pagine internet tramite un’unica interfaccia. Vediamo quindi come interagirvi.

Interfaccia

I creatori distribuiscono questo software reclamizzandolo come uno dei pochi a non avere una curva di apprendimento. Noi non ci discostiamo troppo da quanto dicono, il funzionamento è davvero semplice, tuttavia questo è realmente vero in caso di utenti un minimo abituati al mondo mac.

L’intera finestra è stata progettata per essere sfruttabile da subito, lo si capisce dalla somiglianza (estetica) ad Apple Mail, e quindi non ci dilungheremo troppo sul suo funzionamento.
Quello che ci preme è esaltare tre metodi con cui aumentare la vostra produttività:

Quick Input Panel

Capita spesso di avere delle idee fulminee, ma è necessario avere metodi altrettanto veloci per non correre il rischio di dimenticarsele. Ecco quindi la soluzione!
Definendo una scorciatoia nelle preferenze del programma (ad esempio “^+Space”, dal menu: Yojimbo->Preferenze->Hot Keys) sarà infatti possibile avere accesso al Quick Input Panel, una finestra dai tempi di caricamento pressochè nulli, che vi permetterà il veloce salvataggio di qualunque cosa vi passi per la testa (o sullo schermo del vostro mac).
Funzione basilare forse, ma la cosa interessante sta nel fatto che, con la stessa semplicità con cui scrivereste un appunto, potrete mettere al sicuro ad esempio un immagine, o un segnalibro, o persino numeri seriali e password, vedendoli poi comodamente separati in categorie all’avvio dell’interfaccia principale.

Appuntate velocemente anche i file

Nel caso in cui l’elemento da catalogare sia un file, tutto risulta ancora più facile. Basterà localizzare l’elemento nel finder (provate magari con un archivio web salvato con Safari) e trascinarlo sull’icona stessa del programma (nel dock). Nient’altro!

Proteggete i vostri dati

Finché dovrete semplicemente ricordarvi l’idea per un pupazzo di neve (l’inverno si avvicina), probabilmente non avrete bisogno di una grande riservatezza, ma nel caso di password o altri dati sensibili una protezione farebbe comodo.

Yojimbo integra quindi un sistema di crittazione di una semplicità disarmante! Evidenziando un qualsiasi elemento e cliccando sul pulsante “Encrypt a fianco del nome, vi verrà immediatamente richiesta una chiave di protezione. Inseritela in duplice copia et voilà.. la vostra privacy sarà nuovamente al sicuro!

Concludendo

Quante volte ci è capitato di dimenticare qualche articolo o immagine importante? Beh, Yojimbo sembra il candidato ideale per risolvere questi problemi, ancora di più da quando sono state integrate la sincronizzazione remota tramite MobileMe (appunti disponibili da ogni installazione quindi), e la creazione di “Smart Collections”, che ci permettono una categorizzazione estremamente personalizzata.

Tutto questo è disponibile in prova per 30 giorni, oppure con l’acquisto di una licenza a scelta tra Educational, Individual Family (rispettivamente $29, $39, $69).