Lion: cancellare un’app come su iOS

di Lorenzo Paletti 2

Nuove feature vengono scoperte quotidianamente nell’ultima build di Mac OS X Lion rilasciata agli sviluppatori alcuni giorni fa. Di recente è venuta alla luce una novità che riguarda il metodo di disinstallazione delle applicazioni. Nel tentativo di avvicinare quanto più possibile il sistema operativo per computer a iOS, Apple ha scelto di introdurre un nuovo metodo alternativo al cestino per eliminare i programmi dal futuro Sistema Operativo per Mac. Aprendo Launchpad è infatti possibile tenere “selezionata” un’icona per avviare l’oscillazione tipica che si ottiene su iPhone, iPod touch e iPad quando si tiene premuto il dito sull’icona di un’app.

Mentre le icone di Launchpad oscillano è possibile trascinare una applicazione da una posizione ad un’altra, oppure premere la x che compare nell’angolo in alto a sinistra di ogni icona per eliminare il programma (previa richiesta di conferma per l’utente). Si tratta evidentemente di un sistema di eliminazione del software semplificato che, oltre a ricalcare il sistema presente su iOS, si integra anche con l’idea di avere un perfetto parallelo tra App Store per iOS e il Mac App Store. Ora non solo il modo di scaricare applicazioni sarà lo stesso per entrambe le piattaforme, ma anche quello per cancellarle.

Come ricorderete Apple aveva annunciato Mac OS X Lion sottolineando proprio come il sistema operativo avrebbe fatto utilizzo di tutte le conoscenze raccolte da Cupertino nel corso dello sviluppo di iOS per iPad, e uno degli obbiettivi di Lion è proprio quello di semplificare ulteriormente l’utilizzo del computer facendo tesoro dell’esperienza già nota a milioni di utenti grazie ai loro iDevice.

Tra le altre caratteristiche che Lion prenderà in prestito da iOS si possono ricordare anche le barre di scorrimento trasparenti (che però non spariranno del tutto) o le applicazioni a tutto schermo.

[via]