macOS Big Sur, eccolo arrivare in Italia

di Giovanni Tripodi Commenta

Il tanto atteso macOS Big Sur sta per sbarcare in Italia, finalmente è giunto il giorno del suo rilascio anche per i Mac nostrani.

Proprio durante lo scorso evento, dedicato ai nuovissimi Mac mini, MacBook Air e MacBook Pro con il nuovissimo processore M1, Apple aveva assicurato che il nuovo aggiornamento del sistema operativo sarebbe arrivato durante questa stessa settimana.

macOS big sur

Le novità del nuovo macOS Big Sur in arrivo in Italia

In realtà già durante l’evento di giugno, il WWDC 2020, Apple aveva mostrato una versione preliminare di questo macOS Big Sur e finalmente da quest’oggi potremmo testarne le varie novità. E’ uno degli agenti software più importanti per il mondo Mac e porta con sé davvero numerose novità, anche di grande rilievo. Vediamo allora più nel dettaglio tutto ciò che macOS Big Sur porta con sé con questo attesissimo nuovo update. Spazio innanzitutto ad una grafica molto più fresca e leggera, ma non manca un Centro di Controllo rinnovato per includere anche Wi-Fi, Bluetooth e AirDrop, con notifiche più in stile iOS; attenzione anche alle nuove versioni delle app di sistema e prestazioni notevolmente migliorate, soprattutto per quanto riguarda il browser.

Quando sarà disponibile questo macOS Big Sur?

Cambierà quindi un bel po’ l’esperienza utente a riguardo, sarà sicuramente molto più interessante l’aspetto della navigazione, con un occhio sempre di riguardo nei confronti della sicurezza. E’ altamente consigliabile effettuare questo nuovo aggiornamento in arrivo di macOS Big Sur, anche perché l’attesa è praticamente finita.

Dopo diversi mesi, ecco che Apple ha reso disponibile questo importante update per i propri Mac ed in Italia il rilascio avverrà a partire da questa sera, dalle ore 19. Basterà quindi recarsi nelle impostazioni e vedere se, all’orario sopra citato, macOS Big Sur sarà effettivamente disponibile. C’è da dire che inizialmente l’intero processo potrebbe avvenire in maniera graduale, quindi non è detto che allo scoccare delle ore 19 di questa sera tutti avranno immediatamente la possibilità di aggiornare il proprio Mac.

Si darà chiaramente la priorità ai dispositivi più recenti e pian piano si passerà anche a quelli un po’ più datati. E’ altamente consigliabile, prima di effettuare il nuovo aggiornamento, di effettuare un backup di Time Machine, anche per essere sicuri di non perdere alcun tipo di dato.