iOS 5 Beta 5, con tracce di Nuance

di Andrea "C. Miller" Nepori 5

Sabato scorso Apple ha distribuito agli sviluppatori la quinta versione Beta di iOS 5, assieme alla nuova versione beta di iTunes, Xcode e dell’update del software di Apple TV.
La nuova versione beta di iTunes è necessaria per poter aggiornare i dispositivi di test direttamente dal Mac, ma gli sviluppatori hanno anche la possibilità di eseguire la procedura direttamente dai device, grazie alla nuova funzione di update over the air che ha debuttato un paio di settimane fa con la release della quarta beta del sistema operativo mobile.
Le novità di iOS Beta 5 non sono poche, come mostra il changelog completo riportato da CultOfMac, anche se la scoperta più interessante, che riguarda il riconoscimento vocale, non è annotata né visibile di default.

Vari sviluppatori che hanno potuto mettere le mani sulla nuova versione beta del software hanno scoperto un nuovo elemento dell’interfaccia di input testuale di iOS (immagine in apertura – via 9to5 Mac): un pulsante con l’icona di un microfono, simbolo del riconoscimento vocale.
Il pulsante non è disponibile di default e una volta attivato non è ancora funzionante. Con un tap sul tasto si attiva una schermata di riconoscimento vocale dedicata che tuttavia non è ancora in grado di ricevere alcun input.

Sono i preparativi per quella che a detta di molti sarà una delle migliori novità di iOS 5, ovvero l’integrazione totale con un migliore sistema di riconoscimento vocale basato sulla tecnologia di Nuance, la stessa che l’azienda ha fornito alla Siri, promettente startup (acquisita da Apple più di un anno fa) che ha ideato l’app “Siri Assistant”, di cui abbiamo già parlato a più riprese in passato.

Sempre sabato Apple ha fornito agli sviluppatori anche una nuova versione preliminare di Mac OS X 10.7.2 e di Safari 5.1.1.

Nel caso abbiate installato iOS 5 Beta sul vostro dispositivo in maniera “non consentita”, ovvero non siete sviluppatori e ve lo siete procurati in maniera alternativa, fate attenzione. Apple avverte esplicitamente della possibilità di un blocco del dispositivo con iOS 5 Beta 5 se l’iPhone o l’iPad in questione non sono riconducibili correttamente ad un account da sviluppatore.