Instagram pubblica le API

di Andrea "C. Miller" Nepori 2

Instagram ha rivoluzionato l’approccio alla iPhone-photography per milioni di utenti nel mondo. Io per primo posso dire che non ho mai fotografato così tanto con il mio iPhone come da quando ho scaricato l’applicazione di Burbn e credo che molti di voi possano confermarlo.

L’app, disponibile solamente per iPhone e priva da sempre di una vera interfaccia web (escluse le pagine di condivisione delle foto singole), ha contribuito finora alla crescita di una community abbastanza chiusa all’interno delle “mura” dell’applicazione.

Le cose stanno per cambiare però: il CEO di Instagram Kevin Systrom ha comunicato ufficialmente la pubblicazione delle tanto agognate API, cui ora i developer potranno avere accesso accedendo ad una fase di beta privata.

Le API, per chi non fosse pratico, altro non so che le “strutture” di programmazione che consentono ad altre applicazioni, siano esse sul web o sull’iPhone, di collegarsi ai server di Instagram per accedere ai contenuti della community.

Un esempio di sito che già fa uso delle API di Instagram (pur senza un’autorizzazione ufficiale) ve lo abbiamo fornito non molto tempo fa parlando di Instagre.at. Ma quello è solo uno dei possibili impieghi per le Application Programming Interface di Instagram.

Così come sull’iPhone ci sono tanti client per Twitter oltre a quello ufficiale, così per Instagram potranno esserci altre app alternative a quella orginale di Burbn. E non solo: altre app esistenti potranno interfacciarsi con il sistema di Instagram e aggiornare il feed fotografico direttamente. Pensate soltanto a cosa vorrebbe dire per la community Instagram un “matrimonio” con un’altra app simbolo della fotografia su iPhone come Hipstamatic.

La pubblicazione del set delle API è un passaggio fondamentale per la crescita di Instagram oltre i limiti intrinseci di una community nata dentro un’applicazione. Per questo i programmatori della Burbn prima di aprire a soggetti terzi il loro utilizzo hanno pianificato con accortezza tempi e modi di questo rilascio e hanno deciso di passare per una beta privata.

Per chi volesse partecipare alla beta, l’indirizzo di riferimento è questo: Instagr.am/developer