iMovie ’09, cosa c’è di nuovo

di Gabriele Contilli 2

iMovie ’09 presenta delle novità davvero interessanti, che riescono ad elevare le capacità del software a livelli decisamente superiori rispetto alle versioni precedenti. Le nuove caratteristiche si rivelano assolutamente intuitive ma di grande impatto, e con un po’ di pazienza è possibile ottenere dei filmati dalla qualità sorprendente.

Vediamo nel dettaglio le novità introdotte in questa nuova release di iMovie.

Drag and Drop avanzato

Da sempre iMovie semplifica la vita dei novelli registi facendo affidamento sul drag&drop: semplicemente trascinando i file dalla nostra libreria, possiamo montare i vari clip in sequenza e ottenere un semplice montaggio video. Ora Apple ha deciso di potenziare questa caratteristica, ideando un’evoluzione del drag and drop: nel momento in cui trasciniamo un clip, potremmo sostituirlo ad un altro, semplicemente inserirlo nel montaggio o decidere di inserire solo l’audio, il tutto da un comodo menù a comparsa.

Editing di Precisione

Uno dei difetti che ho sempre riscontrato in iMovie era la scarsa precisione nel taglio dei clip video, il che rendeva complicato rifinire il passaggio da un clip all’altro. Finalmente in iMovie ’09 è possibile rifinire e perfezionare ogni clip, agendo in maniera dettagliata sui singoli tagli grazie alla funzione di Editing di Precisione. L’editor, estremamente intuitivo, mostra con esattezza dove finisce un clip e dove inizia un altro, permettendo di agire anche separatamente sulle tracce audio dei singoli elementi.

Stabilizzazione Video

Grazie a questa nuova funzione, iMovie ’09 sembra sempre più abbandonare le vesti di software per l’editing video amatoriale, e inizia ad assumere connotati professionali; nel caso in cui i nostri clip risultino mossi, la Stabilizzazione Video ci permette di ridurre il tremolio e migliorare il nostro filmato finale. L’operazione, probabilmente, potrebbe richiedere qualche minuto (il tempo varia, ovviamente, a seconda dei filmati che daremo in pasto ad iMovie), ma il fatto che il software faccia tutto automaticamente, analizzando ogni pixel dell’immagine, e che, comunque, possiamo intervenire manualmente per settare il livello di stabilità desiderato, rendono la Stabilizzazione Video una delle nuove caratteristiche più apprezzabili e significative di questo iMovie ’09.

Effetti, Titoli, Temi, Mappe Animate e una nuova Vista Libreria

Tutte le altre nuove caratteristiche implementate in iMovie ’09, per quanto di grande impatto visivo, finiscono per ricoprire un ruolo marginale rispetto alle tre novità di punta già segnalate sopra. Questo, però, non significa che si tratti di elementi poco significativi.

Tanto per cominciare iMovie ’09 viene rilasciato con una serie di transizioni, effetti e titoli tutti nuovi che arricchiranno il vostro filmato: a voi il compito di scoprirli.

Se avete poco tempo da dedicare al vostro video, allora potrete fare affidamento sui temi dinamici proposti da Apple: scegliete quello più adatto alle vostre esigenze e iMovie, automaticamente, inserirà effetti adatti per le transizioni e i titoli, permettendovi di modificare e personalizzare il risultato finale in qualunque momento.

In più, se nel vostro progetto raccontate un viaggio e volete aggiungere una mappa degli spostamenti, iMovie ’09 prevede delle Mappe Animate da inserire come clip video nel vostro montaggio. Scegliete un modello, 3D o 2D, un punto di partenza e uno d’arrivo (grazie al menù a comparsa che vi mostrerà dei suggerimenti in base alle parole che digitate) e confermate: se l’effetto finale non vi soddisfa, potete cambiare lo stile della mappa senza modificare i luoghi che avete scelto.

iMovie ’09, inoltre, eredita anche una comoda funzione di iTunes, ovvero Cover Flow. Grazie alla vista Libreria a tutto schermo, d’ora in poi, sarà possibile godere della vostra raccolta di video scorrendo tra i vari files come accade per Cover Flow, senza dover creare alcun montaggio video.

Per vedere iMovie ’09 in azione, godetevi il tour guidato (ancora in inglese) presente sul sito Apple: non rimarrete delusi.