Gli investitori pressano per portare i giochi Nintendo su iPhone e iPad

di Davide Leoni 6

Satoru Iwata

Satoru Iwata, il presidente di Nintendo Of Japan, si trova forse nel momento più critico della sua carriera. Oltre al fallimento del Nintendo 3DS, Iwata deve affrontare anche la furia degli investitori, a quanto pare infatti questi ultimi starebbero spingendo per costringere la casa di Kyoto a pubblicare i suoi giochi anche su iPhone e su Facebook.

Il Nintendo 3DS purtroppo non ha raccolto i risultati di vendita sperati, la compagnia ha annunciato perdite per 328 milioni di dollari nell’ultimo trimestre, una cifra enorme, dovuta in larga parte proprio al flop del 3DS.

Per rilanciare la console, Nintendo ha deciso di tagliare il prezzo della macchina, ma questo non basta, secondo gli analisti la piattaforma è ormai destinata all’oblio, proprio per questo gli investitori vorrebbero convincere Iwata e soci a portare i grandi franchise Nintendo su altri device, iPhone e iPad in particolare.

Nintendo però non ha mai avuto parole dolci verso i dispositivi iOS, l’esplosione del mobile gaming starebbe seriamente danneggiando il mercato, secondo il CEO di Nintendo USA, i giochi da 79 centesimi stanno facendo danni al mercato dei videogiochi, in quanto i consumatori preferiscono spendere pochi soldi per acquistare titoli magari “leggeri”, ma divertenti, piuttosto che le grandi produzioni per DS e 3DS a 40 o 50 dollari.

Difficilmente Iwata cederà alla pressione degli investitori, qualche settimana fa si era parlato di un coinvolgimento di Nintendo nel nuovo gioco dei Pokemon per iPhone e iPad, la società però ha riferito di non avere niente a che fare con questo progetto, un titolo inedito sviluppato da The Pokemon Company senza l’approvazione e/o il supporto di Nintendo.

In altre parole, Mario, Link e Donkey Kong non arriveranno mai su piattaforme diverse dalle console Nintendo, almeno per ora.

[via]