Capo 3 arriva sul Mac App Store

di Redazione Commenta

SuperMegaUltraGroovy ha lanciato un paio di giorni fa la versione 3.0 di Capo, applicazione per chitarristi che semplifica lo studio di brani musicali grazie a varie funzioni di rallentamento della canzone e di trascrizione automatica.
Con Capo 3 viene introdotta una nuova e utilissima modalità di riconoscimento automatico degli accordi, con la possibilità di generare addirittura la tablatura di alcune regioni specifiche.

capo3

Su Capo 3 rimangono immutate le funzioni di sempre, che già avevano debuttato nella prima versione dell’app che il nostro Carlo Ballantini recensì qui su TAL nel lontano 2009, vale a dire la possibilità di rallentare la canzone senza variazione di pitch oppure il cambio di tonalità senza variazione di tempo.

Fra le nuove funzionalità della versione 3, come dicevamo, spicca il riconoscimento automatico degli accordi. Decisamente un grande passo avanti rispetto al riconoscimento manuale di Capo 2. Il software è quasi sempre accurato nel suggerire gli accordi, anche se a volte può sbagliare. In quel caso è possibile ri-scansionare una specifica parte del brano per correggere.
Lo schema dell’accordo può essere cambiato per far comparire una variante con un semplice doppio clic.

Interessante anche la possibilità di generare, sempre in automatico, una traccia di metronomo con varie personalizzazioni del suono del clic. Utilissima funzione per individuare con discreta precisione il tempo del brano che si sta studiando.
La funzionalità di stesura della tablatura è semi automatica e tocca all’utente trascinare il mouse sullo spettrogramma per generare una sorta di midi-roll che Capo utilizza per scrivere la tablatura. Funziona abbastanza bene con pezzi semplici e arpeggi ben definiti, un po’ meno con brani più complessi o suonati con accordature particolari. Le note vengono riconosciute correttamente, ma la tablatura non corrisponde esattamente a quanto suonato nell’originale.

Non si può pretendere, in sostanza, che Capo sia un vero e proprio sostituto del nostro orecchio, e ci mancherebbe. E’ un software che tuttavia non può mancare nell’arsenale del chitarrista Mac-munito, perché nel suo complesso è impareggiabile nella “sistematizzazione” dello studio di un brano.

Capo 3 per Mac è disponibile sul Mac App Store per 27€. Sul sito dello sviluppatore è disponibile una versione trial che permette di studiare un brano per 5 minuti.