5 piccole feature di iOS 5 che fanno la differenza

di Andrea "C. Miller" Nepori 29

iOS 4.3.5

iOS 5 ha introdotto su iPhone, iPad e iPod touch più di 200 nuove feature. Alcune sono novità macroscopiche e fondamentali, come iMessage, Edicola, la sincronizzazione Wi-Fi oppure il Centro Notifiche. Da azienda attenta ad ogni minimo dettaglio Apple ha però perfezionato il nuovo iOS con tanti nuovi particolari che nel complesso migliorano drasticamente l’esperienza d’uso già ottima dei suoi dispositivi mobile.
Di seguito cinque di questi particolari, ovvero quelli che personalmente preferisco ed aspettavo da tempo. (Un premio speciale al primo fandroid che nei commenti dirà qualcosa del tipo: su Android ci sono già tutti dal 2002, perché Android è un telefono meglio.)

Split Keyboard (solo iPad)

Qualche giorno fa girava (via Gruber) un interessante articolo di Dustin Curtis che documentava in maniera efficace il motivo per cui Apple ha scelto di continuare ad implementare uno schermo da 3.5″ su iPhone 4S: è la dimensione giusta perché il “pollice medio” riesca a raggiungere più o meno tutto il display. Il sottoscritto e Gianni Morandi non hanno questo tipo di problema su iPhone (il mio pollice destro sbuca di una falange oltre il bordo sinistro dello schermo) mentre su iPad utilizzare la tastiera virtuale con i pollici, soprattutto in landscape mode, è sempre stata un esperienza al limite del proibitivo, più simile al thumb wrestling che alla scrittura.

Ecco che con iOS 5 fa la sua comparsa la tastiera suddivisa: vale a dire una versione della tastiera virtuale non ancorata al bordo inferiore dello schermo e “spezzata” a metà, giusto a portata di pollici. E visto che stiamo parlando di dettagli: guardate la larghezza a schermo delle due tastiere suddivise e confrontatela con quella dello schermo dell’iPhone. E’ la stessa. Potete archiviare questo dettaglio nella cartella “coerenza cross-device”.
Per attivare la nuova visualizzazione suddivisa ai lati dello schermo è sufficiente tenere premuto il bottone in basso a destra nella tastiera (quello che se tappato una volta sola la fa sparire dal display) e selezionare “suddividi”. Disancora è il pessimo termine che i traduttori Apple hanno scelto per l’altra visualizzazione della tastiera virtuale (staccata dal fondo e flottante in mezzo allo schermo). Forse si poteva trovare una definizione migliore, in italiano.

Abbreviazioni

Da fanatico di TextExpander ho sempre sentito la mancanza di un buon sistema di snippet di testo system wide su iOS. Ci sono tante occasioni in cui sarebbe molto più semplice digitare una sequenza di caratteri per attivare il completamento con una frase più lunga. E’ esattamente ciò che fa la nuova funzione “abbreviazioni” di iOS 5. Andate nelle preferenze, poi in Generali -> Tastiera. In fondo troverete un abbreviazione già impostata (“sto arrivando”, attivata da “sa”) e ne potrete aggiungere di nuove personalizzate.


Quando digitate la sigla in un campo testo, iOS proverà a suggerirvi la versione completa della frase. Se non volete inserirla, premete sulla x come per un qualsiasi suggerimento testuale.
Unico neo, che spero possa essere risolto in futuro: la frase deve stare tutta in una riga, non si possono mettere snippet più complesse sviluppate su più righe. Questo rende impossibile, ad esempio, la creazione di firme personalizzate più complesse.

Flag e modifica di massa dei messaggi in Mail

Questa è una delle novità che attendevo da più tempo. L’impossibilità di segnare come letti in blocco un buon numero di messaggi è una di quelle carenze di Mail per iOS che proprio non sono mai riuscito a capire. Credo fosse un semplice problema di scarso ranking nella lista dei to-do del Mail team. Ora con iOS 5 si può finalmente scegliere di indicare come letti o non letti tutti i messaggi selezionati dopo aver premuto “modifica” in alto sopra la lista delle mail in arrivo.


Altra grande assente nelle versioni precedenti del sistema: la possibilità di flaggare i messaggi come importanti. Una novità non da poco, visto che finora quasi tutti quelli che conosco, in caso di bisogno, segnavano un messaggio come “da leggere” per evitare di dimenticarsene successivamente. Altra chicca: il flag degli elementi della casella d’entrata corrisponde alla stellina di Gmail. Per gli utenti della mail di Big G mettere un contrassegno corrisponde dunque a ritrovare il messaggio anche nella cartella dei messaggi speciali.
Unica carenza che rimane: non si possono ancora selezionare in un tap solo tutti i messaggi presenti nelle inbox. Vanno tappati tutti singolarmente per selezionarli.

Volume Up sul cavo per scattare la foto

Ricordate la storia di Camera+, bandita dall’App Store perché aveva osato utilizzare il bottone volume di iPhone per permettere di scattare una foto? La pratica non era consentita agli sviluppatori di terze parti. Dopo un primo rifiuto Camera+ fu aggiornata ma lascio quella funzione sotto forma di easter egg. Cupertino non la prese bene ed esiliò l’applicazione per un bel periodo, terminato solo dopo parecchi mesi.

Bene, con iOS 5 Apple introduce esattamente la funzione che costò a Camera+ un’espulsione così lunga dall’App Store. Ora è possibile infatti utilizzare il tasto volume + dei dispositivi iOS (iPad 2 compreso) per scattare una foto. Ma c’è di più, ed è questo il particolare che mi premeva segnalarvi: questa funzione è attivabile anche con il tasto volume + del telecomando posto sul cavo delle cuffie Apple. Il cavo delle cuffie diventa insomma una sorta di remote per l’app fotocamera. Per chi se lo stesse chiedendo: no, la posa B non funziona.

Creazione degli album in iPhoto

Insieme all’impossibilità di creare un gruppo di contatti direttamente dall’iPhone e di selezionare come letti un gruppo di messaggi selezionati in mail, un’altra delle carenze che non capivo di iOS su iPhone e iPad era l’impossibilità di creare nuovi album fotografici. Soprattutto su iPhone 4, dove non tutte le immagini scattate hanno la stessa valenza ed è dunque utile suddividerle per non mescolarle nel Rullino. Per fortuna iOS 5 introduce proprio questa funzione come nel caso della modifica di massa dello stato di lettura dei messaggi in Mail. L’apertura di nuovi gruppi di contatti ce li teniamo invece sempre in caldo per qualche aggiornamento successivo.

Adesso nell’app Photo, sotto Album, basta fare tap su modifica e poi aggiungi, che compare a sinistra, per aprire un nuovo Album. Dentro il nuovo album un tap sull’icona in alto a destra apre altre opzioni, fra cui la più importante, “aggiungi”, che permette di navigare tutte le foto e selezionare quelle da importare nel nuovo album. all’attivazione di un nuovo album l’aggiunta delle foto è il primo passaggio automatico che viene proposto all’utente. Alla successiva sincronizzazione (oppure direttamente se avete Streaming Foto attivo) il nuovo album comparirà anche in iPhoto.

Avete altre piccole chicche di iOS 5 nella vostra lista delle novità preferite? Condividetele nei commenti!