iMusic – 5 applicazioni per il Mac del chitarrista

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Ben quattro anni fa il nostro Carlo Ballantini scrisse un articolo di presentazione per la rubrica Mac & Music in cui spiegava perché, secondo lui, la maggior parte dei musicisti scelga prodotti Apple. Tutte motivazioni che sono valide ancora oggi.

mac-app-chitarristi

Non è un caso che sul Mac App Store pullulino le applicazioni destinate a questa specifica nicchia composta sia da amatori che da professionisti.
Da questo enorme bacino ho pescato 5 app particolarmente interessanti per i chitarristi.


SteadyTune-icon

SteadyTune

4,49€ – Link Mac App Store
Sul Mac App Store gli accordatori per chitarra abbondano. Ce ne sono molti gratuiti fra cui scegliere, ma se volete qualcosa di più con 4,49€ potete comprare SteadyTune.
L’applicazione rimane nella menu bar e si serve del microfono del Mac per aiutarvi ad accordare la chitarra al meglio.

Se avete modo di collegare la chitarra al Mac tramite una scheda audio, un iRig o un Apogee Jam, SteadyTune può prendere in ingresso direttamente il segnale dello strumento.
Interessante la presenza di una “libreria” di accordature non-standard che vi può aiutare a scoprire sonorità nuove e la possibilità di accordare vari altri strumenti oltre alle più comuni chitarre a sei corde.

mzi.evxybpfx.175x175-75Metronomo

Gratis – Link Mac App Store

Un’app che non ha bisogno di particolari presentazioni, visto che il nome è abbastanza eloquente.
Anche metronomo è un’applicazione che rimane nella Barra dei Menu, come già SteadyTune, pronta per essere utilizzata quando se ne ha bisogno.

Dal pannello dell’applicazioni si possono controllare tutte le funzione: start e stop del metronomo, numero di colpi per battuta, tempo e volume del suono (un bip standard da metronomo elettronico). Si può anche assegnare una scorciatoia da tastiera per l’avvio e lo spegnimento, in modo da rendere più semplice il controllo dell’applicazione mentre si suona.

App decisamente minimale, con pochi fronzoli, che però a differenza di altri software presenti sul Mac App Store, è totalmente gratuita.

icons.175x175-75

Guitar Jam Tracks – Maestro di Scale e Compagno di Pratica


3,59€ – Link Mac App Store

Guitar Jam Tracks è un’app “pluripremiata” che serve a fare pratica con le scale pentatoniche e gli assoli.
L’app comprende 5 pezzi di accompagnamento ed aiuta l’utente con diteggiature semplici da leggere.
Serve un minimo di dimestichezza con la chitarra per poterla usare con profitto ed è quindi non è del tutto adatta ai principianti totali.

La varietà delle scale e dei pezzi di accompagnamento non è enorme, ma è sicuramente sufficiente per imparare a conoscere meglio le scale pentatoniche e per rendere un po’ meno monotona una parte fondamentale della pratica chitarristica.
In questi giorni l’applicazione è in offerta a soli 3,59€ mentre a cose normali costerebbe 7,99€.

Capo.175x175-75Capo

44,99€ – Link Mac App Store

Capo è un’applicazione fondamentale per chi vuole imparare a suonare nuovi brani: permette di selezionare un mp3 della canzone direttamente da iTunes e di rallentarlo, metterlo in loop e analizzarlo nei dettagli per poter così imparare ogni passaggio al meglio.

L’applicazione offre numerose funzionalità ed è in grado addirittura di scrivere una tablatura in tempo reale (per chitarra o basso) e di riconoscere gli accordi grazie ad uno speciale algoritmo. Sembra un po’ fantascienza, ma funziona davvero come promesso.

Il prezzo è decisamente quello di un’app premium, ma si può dire con sicurezza che Capo vale ogni centesimo.

GarageBandApp.175x175-75GarageBand

13,99€ – Link Mac App Store

Se Capo ha un prezzo decisamente alto, per quanto commisurato a ciò che offre, di Garage Band si può dire esattamente l’opposto: 13,99€ sono niente per un’applicazione come questa.

Nel caso non fosse già presente sul vostro nuovo Mac (dove è inclusa di default) rimediate immediatamente: GarageBand non può mancare nella libreria software di qualsiasi Mac musician.

L’applicazione di Apple è perfetta per prendere confidenza con i concetti base delle DAW ed è più che sufficiente per registrare pezzi completi (anche complessi).
E se siete dei chitarristi, tutta la sezione degli amplificatori saprà certamente farvi divertire.

Anche se registrare un pezzo completo non rientrasse nei vostri obiettivi, GarageBand è perfetta anche solo per registrare brevi parti su cui suonare o provare assoli. Se poi l’idea musicale che avete registrato vi piace e volete svilupparla, l’app vi offre tutti gli strumenti di base per farlo.

Molti musicisti professionisti vi possono confermare che GarageBand è il miglior “taccuino musicale digitale” che ci sia in circolazione, ottimo per registrare al volo una melodia o qualche passaggio particolarmente riuscito che successivamente potrà essere sviluppato meglio importando il progetto su Logic Pro.

[Spunto tratto da M.A.S.]