Touch ID dell’iPhone 8 con trasduttori acustici?

di Giovanni Tripodi Commenta

Touch ID dell'iPhone 8 con trasduttori acustici, almeno secondo alcune voci che hanno preso piede nel corso degli ultimi giorni. Ecco quanto emerso fino ad oggi

Apple è un’azienda all’avanguardia che cerca sempre di garantire quanta più sicurezza possibile ai propri utenti, creando continuamente delle novità tecnologiche. A tal proposito è stato registrato un nuovo brevetto ideato dalla casa di Cupertino che potrebbe anche vedere la luce sul prossimo iPhone 8.

Più nel dettaglio si parla di come poter sfruttare la tecnologia Touch ID senza il classico pulsante fisico. Su quest’aspetto sono state già avanzate differenti ipotesi, come la scansione dell’iride, il riconoscimento facciale e così via, ma Apple non ha chiaramente svelato ancora nulla a riguardo.

Senza dubbio l’iPhone 8 sarà realizzato senza il tasto Home, questa sembra essere l’unica certezza legata intorno al nuovo top di gamma, ma nel frattempo diventa interessante il nuovo brevetto intitolato “Acoustic imaging system architecture”. Si parla della funzionalità Touch ID attraverso dei trasduttori acustici, una particolare tecnologia che sembra in realtà essere meno complessa di quel che si pensi.

Innanzitutto i trasduttori possono situarsi sia sotto al display, che nelle zone periferiche, o addirittura sotto la superficie di una cover. Questi trasduttori generano impulsi acustici non udibili, la cui propagazione troverebbe nella presenza di un dito, una fonte di attenuazione o diffrazione dell’onda. Con ciò si genererebbe una modifica dell’impedenza acustica misurabile che, parlando delle dita, è senza ombra di dubbio precisa e riconoscibile grazie alla presenza delle impronte digitali. Che ne pensate?