Tornano caldi i problemi Meltdown e Spectre: richiesto l’intervento di Tim Cook

di Giovanni Tripodi Commenta

Occorre una nuova presa di posizione ufficiale a proposito dei problemi Meltdown e Spectre, soprattutto ora che è stato richiesto l'intervento di Tim Cook in sede pubblica

Arriva direttamente dalla cosiddetta House Energy and Commerce Committee degli Stati Uniti una lettera diretta a Apple, nel tentativo di ottenere ulteriori chiarimenti in merito alla questione dei problemi Meltdown e Spectre, che tanto hanno fatto discutere nel corso delle ultime settimane.

Andiamo a questo punto ad analizzare quanto trapelato in queste ore attraverso la lettera da parte della House Energy and Commerce Committee degli Stati Uniti, con Tim Cook chiaro destinatario:

“Abbiamo la necessità di ulteriori controlli per quanto riguarda le divulgazioni di vulnerabilità coordinate tra più parti“. E ancora: “Pur riconoscendo che vulnerabilità critiche come queste creano difficili compromessi tra divulgazione e segretezza, dato che la divulgazione prematura può dare ai malintenzionati il ​​tempo di sfruttare le vulnerabilità prima che vengano sviluppate e implementate le opportune correzioni, riteniamo che questa situazione abbia dimostrato la necessità di ulteriori verifiche per quanto riguarda divulgazioni di vulnerabilità coordinate tra più parti”.

Staremo a vedere nel corso dei prossimi giorni se ci sarà effettivamente una risposta diretta da parte di Tim Cook alla cosiddetta House Energy and Commerce Committee degli Stati Uniti, considerando il fatto che i problemi Meltdown e Spectre ancora oggi rappresentano una questione ritenuta più che delicata in giro per il mondo.