Tim Cook è gay: “Il più grande dono di Dio per me”

di Gio Tuzzi Commenta

Importanti dichiarazioni da parte di Tim Cook sulla sua omosessualità, arrivando a definirla davanti a tutti come "il più grande dono di Dio per me"

Spezziamo un attimo la solita routine fatta di articoli riguardanti il mondo Apple, andando ad analizzare alcune recenti dichiarazioni da parte di Tim Cook sull’omosessualità. Un messaggio sociale, se vogliamo, da lanciare in un momento delicato ed importante dopo aver fatto sapere a tutti di essere gay.

Ecco quanto affermato a tal proposito da Tim Cook, il cui desiderio è evidentemente quello di smuovere le acque su un argomento tabù nella nostra società, anche attraverso dichiarazioni come queste:

“La mia omosessualità è il più grande dono di Dio per me. Ho deciso di renderla pubblica quando ho iniziato a ricevere storie da ragazzi che leggevano online supposizioni sulla mia omosessualità. Quei ragazzi stavano subendo atti di bullismo, non si sentivano amati dalle loro famiglie, alcuni erano addirittura stati allontanati dalle loro case e parlavano di suicidio. Sono cose che mi hanno davvero colpito nel cuore. Inizialmente dicevo ‘Sai, sono una persona molto riservata e tengo queste cose per me e per la mia piccola cerchia’, ma poi ho iniziato a pensare che questa era una cosa egoistica soprattutto dopo aver ricevuto quelle lettere. Avevo bisogno di mettere da parte la mia riservatezza per un bene più grande, per fare qualcosa che potesse aiutare nel mio piccolo quei ragazzi. Ho spiegato pubblicamente che puoi essere gay e andare avanti nella vita, facendo grandi cose”.

Insomma, giusto sottolineare quanto affermato da Tim Cook a proposito dell’omosessualità, vista come un vero e proprio dono di Dio dal suo punto di vista.