Sbloccare l’iPhone senza codice di un figlio deceduto: ecco l’approccio di Apple

di Luigi De Girolamo 13

Sbloccare l'iPhone senza codice di un figlio deceduto sembra essere impossibile, stando al recente approccio avuto da Apple nei confronti di un architetto italiano che ne aveva fatto esplicita richiesta

Sbloccare l'iPhone senza codice

In queste settimane si è parlato moltissimo della possibilità di sbloccare l’iPhone senza codice, alla luce di quanto avvenuto negli Stati Uniti dopo la strage di San Bernardino. Alla fine l’ha spuntata l’FBI, nonostante Apple si sia sempre opposta ad una soluzione di questo tipo, grazie al supporto di un soggetto terzo ancora oggi sconosciuto.

La mela morsicata temeva che si potesse creare un pericoloso precedente e non a caso in questi giorni si parla già di un secondo caso. Stiamo parlando della richiesta di un utente italiano, Leonardo Fabretti, architetto di 56 anni che vive a Foligno, anche se la sua sembra essere una nobile causa visto che stiamo parlando dell’iPhone del figlio deceduto:

“Quando guardo quel telefonino spento penso a una porta chiusa, Apple mi sta negando una parte dei ricordi di mio figlio, le ultime foto che ha scattato, le ultime conversazioni con gli amici. E tutto perché non conosco i quattro numeri del codice di accesso.

Sono stati gentili e comprensivi, ma anche irremovilibli. Mi hanno detto che senza il codice di accesso non posso accedere all’iPhone di mio figlio. Tra l’altro, Dama mi aveva dato accesso al cellulare con l’impornta digitale. Pensavo bastasse, ma poi ho scoperto che passate 48 ore di inutilizzo bisogna comunque inserire il codice di accesso. In quel cellulare ci sono le ultime foto che ha scattato mio figlio, e tutti i suoi ricordi. Non posso accettare che scompaiano per sempre!”.

Apple però sembra non mostrare alcuna pietà per l’uomo e ad oggi appare piuttosto improbabile che in circostanze di questo tipo possa essere possibile sbloccare l’iPhone senza codice del suo vecchio proprietario.