Pixelworks rivela di collaborare con Apple, il titolo in borsa schizza a +30%

di Lorenzo Paletti Commenta

8592-63-pixelworks-140306-l

Pixelworks è una azienda specializzata in video e display. Non è chiaro quale sia la collaborazione che la compagnia ha avuto con Apple, quello che è certo è che nel corso del 2013, il 10% dei profitti di Pixelworks sono arrivati da un lavoro effettuato per l’azienda di Cupertino. È bastata questa dichiarazione a fare schizzare a verso l’alto il valore delle azioni di questa azienda fino ad oggi sconosciuta al grande pubblico.

Non è chiaro cosa Apple abbia comprato da Pixelworks, una compagnia che si occupa principalmente di produrre software e hardware per il l’elaborazione di video. È possibile che Pixelworks abbia collaborato a creare l’hardware e il software necessario ad amministrare la grande quantità di pixel presenti su iPad con Retina Display, o suoi portatili di Cupertino.

Il mercato di Pixelworks include principalmente tablet, smartphone e notebook ultra-portatili (tutti settori in cui Apple offre almeno un prodotto) oltre a grandi schermi e sistemi di proiezione. Pixelworks ha dichiarato di avere collaborato con Apple in un documento depositato alla U.S. Securities and Exchange Commission lo scorso mercoledì. Il documento, scoperto da Mark Gomes di PTT Research, rappresenta la prima conferma della collaborazione tra le due aziende, oltre ad una ghiotta occasione per Pixelworks, che a seguito della pubblicazione della notizia ha visto il suo titolo in borsa guadagnare improvvisamente 30 punti percentuali.

Oltre ad Apple, Pixelworks ha dichiarato di avere collaborato anche con NEC e Hitachi. Ciascuna di queste due aziende ha contribuito al 10% dei profitti registrati dall’azienda nel 2013. È noto, inoltre, che Pixelworks abbia collaborato in passato con Panasonic e Seiko Epson. I profitti di Pixelworks derivanti dai suoi tre principali clienti (tra cui Apple, Hitachi e NEC) hanno rappresentato il 57% dei profitti totali registrati nel 2013.

[via]