Una nuova guerra tra Apple Music e Youtube? Ecco le ultime

di Luigi De Girolamo Commenta

Una nuova guerra tra Apple Music e Youtube, visto che in queste ore è arrivata una frecciata diretta dal brand di Cupertino. Dura la presa di posizione di Trent Reznor, la rockstar che al contempo è anche Chief Creative Officer di Apple Music

Apple Music

Non ha peli sulla lingua Trent Reznor, la rockstar che al contempo è anche Chief Creative Officer di Apple Music, visto che in queste ore ci è andato giù duro nei confronti di Youtube. La colpa di questa piattaforma, a suo modo di vedere, sarebbe quella di fornire agli utenti un servizio gratuito a discapito dell’interno mercato della musica.

Nel corso di una recente intervista, infatti, Reznor non ci ha girato attorno ed ha puntato il dito contro Youtube che a suo modo di vedere con determinate politiche adottare sta creando dei problemi all’intero movimento:

“Youtube è costruito sulle spalle dei musicisti, un vero e proprio furto per chi con la musica ci lavora. Credo che qualsiasi servizio free senza autorizzazione non sia giusto. I loro grandi numeri e il loro valore in borsa è costruito sul mio lavoro e su quello dei miei colleghi”.

Come potrete immaginare, non è tardata ad arrivare la replica ufficiale da parte di Youtube, che ha voluto dire la sua nei confronti di una nuova polemica innescata da Apple per il mercato della musica:

“La stragrande maggioranza delle etichette e degli editori hanno accordi di licenza con noi, per lasciare ai fan la libertà di caricare i video sulla piattaforma e di ricevere i dovuti ricavi. Affermare che i contenuti presenti su YouTube sono privi di licenza è falso, visto che ad oggi abbiamo pagato oltre 3 miliardi di dollari all’industria musicale e questa cifra cresce di anno in anno”.

Insomma, staremo a vedere nel corso dei prossimi giorni se le frecciate a distanza tra Apple e Youtube andranno avanti, oppure se tutto si chiuderà così.