Nuova class action contro Apple: iOS 9 rallenta l’iPhone 4s?

di Davide Ferrara 7

Ancora la solita storia: se Apple non aggiorna gli iPhone più vecchi, c'è chi si lamenta. Se l'aggiornamento arriva a tutti, c'è chi fa addirittura causa per il nuovo iOS rende inutilizzabile un dispositivo vecchio di 4 anni.

iphone4s

Secondo AppleInsider una nuova class action è stata indetta contro Apple, con una richiesta di oltre 5 milioni di dollari di danni per pratiche commerciali e pubblicità ingannevole. Il querelante e portavoce della class action è Chaim Lerman, il quale afferma che insieme ad altri proprietari di iPhone 4s hanno notato sensibili rallentamenti ai propri dispositivi dopo aver effettuato l’aggiornamento a iOS 9, tali da rendere quasi impossibile il semplice uso di tutti i giorni.

Lerman ha infatti dichiarato che lui ed altri utenti si sono trovati ad affrontare una vera e propria scelta forzata: vivere con un device lento e buggato che sconvolge letteralmente la vita quotidiana, o sborsare centinaia di dollari per un nuovo iPhone.
Citando l’accusa:

“Quando i proprietari di un iPhone si trovano a dover scegliere tra continuare ad usare un telefono così lento o spendere centinaia di dollari per l’acquisto di un nuovo terminale, Apple ne trae spesso beneficio, poiché i consumatori tendono a comprare un nuovo iPhone (piuttosto che passare alla concorrenza), per non perdere i loro investimenti nelle applicazioni dell’ecosistema Apple.”

La scelta di acquistare un altro iPhone sarebbe inoltre dettata dalla comodità e dalla familiarità con il dispositivo, che consentirebbe di trasferire facilmente le informazioni, i media, i contatti e le applicazioni senza dover partire da zero con un ecosistema completamente diverso. Quindi secondo i protagonisti della class action ci sarebbe un ben preciso disegno di Apple volto a rallentare i dispositivi e a spingere l’utenza verso i più recenti prodotti.
Qualora Apple avesse voluto agire correttamente avrebbe dovuto, secondo Lerman, informare che tale aggiornamento avrebbe interferito significativamente con le performance dei propri telefoni. Invece, senza alcun preavviso, gli accusanti hanno denunciato un calo di prestazioni in tutte le aree del dispositivo, dalle applicazioni native a quelle di terze parti. A tutto ciò si aggiunge la politica di Apple che non permette il downgrade dei propri dispositivi limitando la libertà di scelta dell’utente e costringendolo effettivamente a dirigersi sull’acquisto di un nuovo terminale.

D’altronde questa non è la prima volta che Apple viene accusata di obsolescenza programmata: la società venne querelata già nel 2011 riguardo iOS 4 ed iPhone 3G, il tutto si risolse con l’assoluzione di Apple dal momento che il giudice non considerò iOS 4 come un “bene o servizio” rigettando quindi le argomentazioni di pubblicità ingannevole e pratiche commerciali ingannevoli. Vedremo come si evolverà la situazione, nel frattempo abbiamo notato su alcuni forum che anche in Italia alcuni utenti accusano i medesimi rallentamenti. Voi siete tra questi? Avete notato rallentamenti dopo l’aggiornamento a iOS 9? Fatecelo sapere nei commenti.

 

[via]