iPhone SE, il calendario dell’uscita sul mercato (anche in Italia)

di Luigi De Girolamo Commenta

iPhone SE presentato ufficialmente nella giornata di ieri, mentre trapela il calendario dell'uscita sul mercato con importanti novità anche per l'Italia in vista della svolta in programma nel mese di aprile

iPhone SE

Settimana caldissima in casa Apple, dopo che il produttore americano ha presentato al pubblico i nuovi iPhone SE e iPad Pro 9.7. Quello che in tanti si chiedono in queste ore, dopo che la mela morsicata ha ufficializzato anche il prezzo per il mercato europeo, è quando sarà possibile toccare con mano il tanto atteso iPhone SE qui in Italia.

Solo nelle ultime ore, infatti, Apple ha reso ufficiale una sorta di calendario con il quale possiamo capire quando il device esordirà sul mercato e soprattutto quali Paesi potranno godere di una sorta di corsia preferenziale sotto questo punto di vista. Tra i primi, come sempre, purtroppo non abbiamo l’Italia:

“A partire da giovedì 24 marzo, i clienti in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Isole Vergini americane, Nuova Zelanda, Puerto Rico, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti potranno ordinare iPhone SE, che sarà disponibile da giovedì 31 marzo”.

L’Italia, come avrete intuito, fa parte del secondo gruppo:

“iPhone SE sarà disponibile da inizio aprile in Italia, Albania, Andorra, Arabia Saudita, Austria, Bahrein, Belgio, Bosnia, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Finlandia, Grecia, Guernsey, Islanda, Isola di Jersey, Isola di Man, India, Irlanda, Kosovo, Kuwait, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Maldive, Malta, Monaco, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia e Ungheria”.

Insomma, sarà necessario attendere circa due o tre settimane per assicurare il nuovo iPhone SE al nostro mercato, considerando l’andazzo negli ultimi anni in seguito alla distribuzione di un nuovo smartphone Apple. Staremo a vedere quali saranno i prossimi step per i potenziali acquirenti del dispositivo?