iTunes Match in altre 19 nazioni, ma non in Italia

di Redazione 4

Ieri Apple ha lanciato iTunes Match in altri 19 Paesi, che si vanno ad aggiungere alle 18 nazioni in cui il servizio di cloud music era già disponibile da novembre e dicembre.
Se non ve ne siete minimamente accorti è perché probabilmente non abitate in Perù, in Costa Rica, a Panama, in Nicaragua o non siete cittadini di San Salvador (la capitale di El Salvador).
iTunes Match infatti è approdato in mezza America Latina (più svariati altri paesi del Vecchio Continente) ma ancora niente di fatto per il Bel Paese. Insomma, se vivete in Italia dovrete aspettare ancora per poter ascoltare San Salvador (la canzone) dalla nuvola su tutti i vostri dispositivi grazie ad iTunes Match.

Qualche giorno fa, in occasione dell’annuncio da parte della BUMA/Stemra (società di tutela del diritto d’autore olandese) del raggiunto accordo con Apple, ipotizzavamo che l’assenza dell’Italia dai paesi in cui iTunes Match è attivo potesse dipendere da questioni di diritti e dunque dal prolungarsi delle trattative con la Società Italiana degli Autori ed Editori, altresì nota come SIAE (risate lugubri in sottofondo; un gufo emette il suo tetro verso notturno; rabbrividiamo). Quei pochi dubbi che nutrivamo al riguardo oggi, con il lancio ufficializzato in Olanda e in tutte le altre nazioni, svaniscono ancora un po’.

Per chi volesse sapere quali paesi hanno superato l’Italia nell’ottenere l’attivazione di iTunes Match, ecco la lista completa dei magnifici 37, direttamente dalla pagina della Knowledge Base aggiornata ieri: Argentina, Australia, Belgio, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Cipro,Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador, Estonia, Francia, Germania, Guatemala, Honduras, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Messico, Olanda, Nuova Zelanda, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Slovacchia, Spagna, Svizzera, UK, Stati Uniti, Venezuela.