iSuppli: Apple spende 259,60 dollari per ogni iPad

di Luca Iannario 20

Con l’inizio delle vendite di iPad, sono cominciate anche le classiche indagini condotte per svelare gli “altarini” dei prodotti Apple e per cercare di capire meglio l’hardware offerto dalla Mela ai propri clienti.

Secondo un rapporto pubblicato da iSuppli, Apple spenderebbe 259,60 dollari per la realizzazione di ogni unità di iPad da 16GB con solo Wi-Fi (il modello base), ovvero circa 40 dollari in più rispetto alla previsione preliminare effettuata durante il mese di febbraio, probabilmente perché è stato impiegato più silicio di quello previsto inizialmente.

Tale cifra consentirebbe comunque ad Apple di guadagnare ben 239,40 dollari per ogni unità venduta del modello entry-level, considerando il prezzo di vendita al pubblico di 499 dollari, con un margine del 48% per unità.

Secondo BusinessWeek, l’aumento del costo rispetto alle previsioni è dovuto al fatto, per esempio, che ogni iPad utilizza tre chip per il controllo del display touchscreen e, probabilmente, iSuppli ne aveva considerato uno solo. Il display (LCD IPS da 9,7 pollici) costituisce il componente di maggior costo con i suoi 95 dollari (rispetto agli 80 previsti precedentemente) ed è fornito da LG, Samsung ed Epson. Tale display risulta più costoso (praticamente il doppio), rispetto ai display di pari dimensioni utilizzati nei netbook, a causa del particolare design del tablet.

La memoria di massa costa 29,50 dollari per il modello da 16GB, 59 dollari per quello da 32GB e 118 dollari per quello da 64GB. Il processore Apple A4, del quale vi abbiamo fornito maggiori dettagli, ha un costo stimato di 26,80 dollari (circa 10 in più rispetto ai 17 dollari previsti). Infine, il case in alluminio ha un costo di appena 10,50 dollari.

In conclusione, il modello da 32GB (venduto per 599 dollari) ha un costo stimato di 289,10 dollari per unità mentre quello da 64GB (venduto per 699 dollari) di 348,10 dollari.

[via]