iPhone 6 Plus, già due casi di esplosioni

di Luigi De Girolamo 1

iPhone 6 Plus protagonista di un caso diplomatico, visto che negli ultimi giorni pare siano stati segnalati addirittura due casi di esplosioni. Ecco quanto emerso in queste ore

iphone-6-plus

E’ un periodo in cui si parla principalmente delle esplosioni che stanno coinvolgendo il Samsung Galaxy Note 7, l’ultimo phablet della casa coreana, ma tale fenomeno è stato segnalato anche su un device della Apple. E’ chiaro insomma come la Samsung abbia fallito alla grande con il Note 7, addirittura sembra sia stata sospesa la produzione di tutti i modelli, ma nell’ultima settimana anche l’iPhone 6 Plus ha fatto parlare di sé in maniera negativa.

Il phablet di casa Apple pochi giorni fa è esploso mentre era sotto carica. Qualcuno avrebbe potuto pensare immediatamente all’utilizzo di un caricabatterie di seconda scelta e non originale, ma in realtà non è stato così. A testimoniare tale accaduto è stata una signora in California, Yvette Estrada, che durante la notte, mentre il suo iPhone 6 Plus era sotto carica, ha sentito un rumore fortissimo con conseguente odore di plastica bruciata.

Il device era letteralmente esploso e la donna californiana ha immediatamente avvertito l’assistenza Apple con foto annesse. Alla donna è stato immediatamente fornito un nuovo iPhone 6 Plus, tra l’altro quello esploso aveva appena tre mesi di vita. Non è stato però l’unico caso di iPhone 6 Plus in fiamme, infatti sempre durante la scorsa settimana il phablet ha preso fuoco mentre si trovava nella tasca posteriore di uno studente.

E’ evidente come qualcosa non funzioni a dovere per tale phablet della Apple, non si capisce se si sia trattato di un cortocircuito o di batterie difettose, ma senza dubbio l’azienda di Cupertino dovrà dare delle spiegazioni. C’è da dire che per il momento la Apple non ha assolutamente preso in considerazione questi due episodi, si spera ovviamente che non ricapitino più.