iPad: NPR e WSJ faranno a meno di Flash sui loro siti Web

di Luca Iannario 5

Come riportato da AppleInsider, National Public Radio e il The Wall Street Journal hanno intenzione di realizzare delle versioni specifiche dei loro portali Web, evitando di impiegare la tecnologia Flash di Adobe (della quale si è discusso molto ultimamente), destinate agli utenti iPad.

Peter Kafka di MediaMemo ha svelato che sia NPR che WSJ adatteranno almeno alcune parti dei loro siti web in modo da essere fruibili correttamente anche attraverso il tablet di Apple, che come sappiamo non supporta la tecnologia di Adobe (soprattutto per motivi legati alle prestazioni). Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di HTML5, in forte ascesa negli ultimi mesi e destinato, probabilmente, a diffondersi ulteriormente. La versione ad-hoc per iPad mostrerà gli stessi contenuti e affiancherà sia il sito tradizionale sia quello per dispositivi mobile (tra cui iPhone).

Come ha affermato Kafka, “I visitatori della pagina principale del giornale vedranno una pagina senza Flash e specifica per iPad. Ma coloro che cliccheranno in profondità all’interno del sito potrebbero eventualmente trovare pagine che non sono state convertite”. In pratica, la versione specifica per iPad sarà limitata, almeno inizialmente, alla home page dei portali e quindi potrebbe comunque capitare di imbattersi in alcune pagine interne che non sono state ancora adattate per un utilizzo Flash-indipendente.

L’impressione è che l’idea di creare delle versioni apposite per iPad sia un trend abbastanza comune soprattuto tra i media, che potrebbero avvantaggiarsi del dispositivo creato da Apple per accrescere il proprio range di informazione. Ad esempio, la settimana scorsa, Virgin America ha mostrato una nuova versione del proprio sito Web priva di contenuti Flash in modo da permettere agli utenti con iPhone di eseguire il check in per i voli direttamente dal proprio smartphone.

In aggiunta, come avevamo già anticipato, WSJ e altri giornali stanno realizzando anche delle applicazioni apposite per la “latest creation” di Apple, pronta al debutto il prossimo 3 aprile.

[via]