HTC First sarà ritirato. Facebook Home è un successo. First è il nuovo Rokr

di Lorenzo Paletti 2

home

Facebook Home è stato scaricato e installato almeno un milione di volte, ma HTC First, il primo telefono Android venduto con Home pre-installato, sembra non avere riscosso alcuna forma di successo. AT&T, unico carrier a distribuire il telefono, non solo ha provato ad abbassare il prezzo (con contratto) a 0,99 dollari, ma sembra ora intenzionato a dismettere la distribuzione del dispositivo a causa del ridottissimo numero di vendite.

A riportare la voce di corridoio è BGR:

La nostra fonte ad AT&T ha confermato che HTC First, il primo smartphone a venire venduto con Facebook Home pre-installato, sarà presto tolto dal mercato e i pezzi non venduti rimasti in inventario saranno rispediti ad HTC. Quanti pezzi sono rimasti invenduti? Non abbiamo il numero esatto, ma la situazione non sembra buona. Stando alla nostra fonte, AT&T ha venduto meno di 15 000 unità in tutti gli Stati Uniti durante la scorsa settimana, quando il prezzo del telefono è stato abbassato a 0,99€.

AT&T non conferma la notizia. Un rappresentante, quando contattato riguardo la questione, si è limitato a dire:

Come già spiegato in precedenza, effettuiamo promozioni con frequenza, e non abbiamo ancora preso decisioni sui piani futuri.

Mentre Home sembra avere riscosso un grande successo tra gli utenti di Samsung Galaxy S III, HTC One X+ e Samsung Galaxy Note, con un milione di installazioni effettuate e un incremento nell’utilizzo di Facebook del 25% rispetto a prima di Home, HTC First fatica a prendere piede.

motorola-rokr

La piattaforma accattivante creata dal team di Zuckerberg non sembra essere sufficiente a lanciare un hardware tutt’altro che eccezionale. La cosa ricorda per certi versi il Motorola Rokr, messo in vendita nel settembre del 2005, Rockr è stato il primo telefono compatibile con iTunes, in grado di riprodurre i brani (al tempo) protetti da DRM venduti sullo store digitale di Cupertino. Anche in quel caso Rokr si era dimostrato un fallimento, benché iTunes stesse riscuotendo un eccezionale successo su Mac, PC e iPod, e la sua interfaccia simile a quella dei lettori di Apple sarebbe servita da fondamenta per iOS.

[via]