HomePod, Apple si prepara a migliorare il servizio con interessanti novità

di Gio Tuzzi Commenta

Apple è pronta a rinnovare completamente l’HomePod con funzionalità molto tecnologiche che comporterebbero un ulteriore aumento di costo del dispositivo.

L’HomePod di Apple non è riuscito in questi due anni dal suo arrivo sul mercato ad essere incisivo, colpa probabilmente di un costo piuttosto elevato e di una concorrenza agguerrita che propone pressoché il medesimo servizio a prezzi più contenuti. Apple però si sa è vogliosa di tecnologia, di provare a creare qualcosa di diverso ed intrigante che possa migliorare la vita degli utenti.

A quanto pare anche l’HomePod potrà rinnovarsi in questo 2019, almeno è ciò che sembra più probabile visto anche l’ultimo brevetto emerso su tale dispositivo. Ovviamente non è stato fatto un riferimento diretto all’HomePod, si è parlato infatti più genericamente di speaker da tavolo, ma è evidente che si tratti di una nuova variante di quello già esistente a marchio Apple. Quali saranno a tal proposito le novità in arrivo per il prossimo HomePod? La casa di Cupertino sta pensando di inserire funzioni 3D e Face ID su questo dispositivo.

Innanzitutto si pensa di ricoprire le casse dell’HomePod con luci LED, in modo da poter fornire immediatamente un feedback visivo per i gesti 3D. Sembra poi scontata la presenza dell’ora e della data in perfetto stile orologio da tavolo. Per quel che riguarda i gesti in 3D, in poche parole questo nuovo HomePod dovrebbe riuscire a decodificare i movimenti che sostanzialmente l’utente farà con la mano o con il corpo: ossia sollevare la mano potrebbe simboleggiare lo sblocco dello stesso dispositivo.

Per la funzionalità del Face ID, l’HomePod dovrebbe identificare gli utenti nelle vicinanze attraverso il riconoscimento facciale, in questo modo potranno esistere diversi profili collegati all’HomePod e quest’ultimo potrebbe immediatamente elaborare le richieste personalizzate solo attraverso il Face ID. Si tratta di funzioni alquanto avveniristiche che comporterebbero un costo ancora più elevato per questo speaker targato Apple, arrivando notevolmente a superare i 350 dollari attuali e ne vale la pena? Secondo noi non è questo che gli utenti pretendono da questo HomePod. Cosa ne pensate?