Art Levinson nuovo Presidente del C.d.A. Apple, Bob Iger (CEO Disney) nuovo membro

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Apple ha annunciato con un comunicato ufficiale che Arthur D. Levinson è il nuovo Chairman Of the Board (Presidente del C.d.A) di Apple Inc, il ruolo che è stato di Steve Jobs nel breve periodo che ha separato le sue dimissioni e la sua dipartita. Nessuna sorpresa al vertice: Levinson, attualmente CEO di Genentech, ricopriva già la carica di vice-Presidente dal 2005 e ha fatto parte a fasi alterne di tutti e tre i comitati interni al Board Apple fin dall’anno 2000, quando divenne membro.
Apple ha fatto sapere anche che da oggi il C.d.A. dell’azienda ha guadagnato un nuovo membro: Bob Iger, CEO e Presidente della Walt Disney Company. Farà parte del comitato interno al Board che soprassiede allo scrutinio dei report finanziari della compagnia.

Il comunicato ufficiale riporta un paio di commenti di rito di Tim Cook, che si prodiga nell’elogio dei due membri del Consiglio di Amministrazione. Di Levinson Cook dice che “i suoi consigli e la sua leadership valgono moltissimo per Apple, i dipendenti dell’azienda e per tutti gli azionisti”.

“Bob ed io ci siamo conosciuti molto bene nel corso degli anni passati”, ha aggiunto Cook su Iger. “Pensiamo che sarà uno straordinario valore aggiunto per il nostro già fortissimo consiglio. La sua visione strategica per Disney è basata su tre assunti fondamentali: generare il contenuto creativo migliore possibile, favorire l’innovazione e utilizzare le tecnologie più recenti, espandere le operazioni in nuovi mercati. Tutte cose che lo rendono perfetto per il ruolo che ricoprirà alla Apple”.

Il Consiglio di Amministrazione Apple della seconda era Jobs è sempre stato in totale sintonia con la direzione delle operazioni dell’azienda. Steve Jobs nel corso degli ultimi 13 anni aveva creato un Board of Directors su misura formato da persone fidate, quasi mai propense a contraddirlo, nel bene e nel male. Quello che per una qualsiasi azienda pubblica americana si sarebbe dimostrato un board fallimentare, propenso ad insospettire la SEC un giorno sì e l’altro anche, alla Apple ha funzionato benissimo. E’ una delle tante geniali anomalie della gestione Jobs la cui tradizione sembra continuare anche dopo la dipartita del co-fondatore: Art Levinson era uno dei consiglieri più fidati di Steve, mentre Bob Iger è il CEO e Presidente di Disney con cui Jobs ha architettato la cacciata di Michael Eisner dal suo ruolo di CEO della compagnia e la successiva acquisizione/fusione fra Pixar e l’azienda fondata da Walt Disney.

Nel Board Apple continua anche un’altra tradizione: quella della quasi totale assenza di donne. L’unica “direttrice” è Andrea Jung, che tuttavia in questi anni non si è particolarmente distinta per il suo ruolo all’interno del C.d.A. dell’azienda. Circolano anzi voci su un suo possibile allontanamento a seguito di alcuni grossi problemi di gestione di Avon, la multinazionale della cosmesi di cui è attualmente CEO.