Apple, un virus colpisce il fornitore di chip: ritardi nella spedizione del nuovo iPhone?

di Gio Tuzzi Commenta

apple tsmc

Il prossimo mese di settembre dovrebbe essere quello della presentazione dei nuovi iPhone di Apple. Bisogna usare il condizionale non solo per scaramanzia, ma anche per via del fatto ci potrebbe essere lo spauracchio di qualche ritardo. Il motivo è presto detto: un colosso che fornisce i chip ad Apple è stato attaccato da un virus.

Apple e il fornitore di chip TSMC

Il fornitore di chip in questione è la Taiwan Semiconductor Manufacturing Co (TSMC), che è stata colpita da un virus informatico. Non si tratta di un attacco ad opera di hacker, quindi, ma i danni potrebbero essere comunque ingenti. Il pericolo principale è quello di poter provocare dei ritardi nella spedizione, oltre ovviamente a causare un duro colpo alle entrate.

Serve pazienza: il problema è stato comunque limitato

TSMC è una delle aziende più importanti nel settore della costruzione di microchip su contratto e, tra l’altro, il cliente più grosso è proprio il colosso di Cupertino. La stessa TSMC ha voluto mettere in evidenza come il problema in questione è stato prontamente risolto e anche circoscritto, al punto tale che qualche impianto è già tornato a funzionare normalmente. Per gli altri è necessario avere qualche giorno in più di pazienza.