Apple Tv: negli Usa è “sottocosto” e da noi?

di Michele Baratelli Commenta

appletv1.jpg

 

 

Noi ormai siamo abituati alle offerte più o meno straordinarie delle grandi catene di distribuzione che pur di vendere, vendono sottocosto. Anche Apple, al momento solo per il mercato statunitense e canadese, applica questa formula. Come annunciato da Steve Jobs durante il Macworld, Apple Tv da 40GB viene venduta a 229$ mentre quella da 160GB viene venduta a 329$.

 

 

Fin qui tutto normale: l’azienda a fronte di un mercato “difficile” ha deciso di tagliare i prezzi per aumentare le vendite. In realtà per il modello da 40GB Apple opera una sorta di sottocosto, in quanto per produrlo la spesa è pari a 208.20$ (fonte Gizmodo), mentre per il modello da 160GB il margine di guadagno è più ragionevole visto che la spesa per la produzione è 235.20$. Questa mossa sorprende: un margine di guadagno del 10% – 30 %  è spiegabile con la voglia di Apple di dare una scossa a questo prodotto che, sebbene in vendita già dal Macworld 2007, fino ad ora non ha incontrato il grande consenso del pubblico.

Le nuove Apple Tv usciranno già con un nuovo software che sarà scaricabile a breve per le “vecchie” AppleTv già vendute finora.

 

appletv1-1.jpg

 

Nuova Apple Tv” non significa nuova nel design o nella componentistica interna: è nuova solo nel software installato.

Come vi abbiamo già ricordato nei nostri precedenti articoli, sempre per il mercato americano, e nel corso del 2008 anche in Europa, con questo nuovo software sarà possibile noleggiare direttamente dalla Apple Tv un film in ottima qualità (qualità DVD oppure HD con audio dolby 5.1). Crediamo che la politica di Apple ora sia quella di portare in grande quantità nelle case americane questo favoloso prodotto, in modo poi da poter guadagnare tramite il noleggio-vendita dei film. Tanto più che dopo l’accordo con Fox e con le altre major, mamma Apple è riuscita a riconciliarsi con la NBC in modo tale da potere dare ai suoi utenti un panorama cinematografico simile a quello musicale offerto su iTunes.
Come ha già annunciato Steve Jobs i prezzi saranno di 2.99$ per vecchi film, 3.99$ per le novità e 4.99$ per quelli in HD (ricordiamo che dopo l’acquisto si hanno a disposizione 30 giorni per fare iniziare il film e 24 ore per poterlo vedere).

Prezzi molto vantaggiosi dunque, prezzi che invogliano il consumatore a non uscire di casa ed affrontare il traffico, posteggio, coda alla cassa. Infatti con pochi click del telecomando sarà possibile vedere i film e per fare questo serve la Apple Tv.

L’augurio è che Apple riveda i prezzi anche per il mercato mondiale, dato che, se domani volessimo comprare una Apple Tv, con i nostri 299E potremmo averne 2 negli USA.

 

rentaltv.jpg

A nostro giudizio è un ottimo e innovativo servizio che prenderà sicuramente una buona fetta di mercato almeno negli USA. Da noi Apple dovrà fare i conti con le bancarelle degli abusivi ma soprattutto con le connessioni internet, nella stragrande maggioranza inadatte a sopportare uno streaming di dati cosi pesante come quello che necessita un film in HD per poter essere visto immediatamente.

[via]