Apple ringrazia gli Evad3rs per il jailbreak

di Lorenzo Paletti 1

promo_ios_update_2x

Apple ha ringraziato gli Evad3rs, il gruppo di hacker che da un paio di anni si sono occupati di sviluppare il jailbreak per iOS. Il nome degli Evad3rs fa infatti parte di una lista di sviluppatori che Cupertino ha ringraziato per avere scoperto delle falle di sicurezza in iOS.

L’azienda ha ringraziato anche diversi altri sviluppatori (incluso uno che porta il nome Roboboi99 e l’italiano Filippo Bigarella), oltre a specialisti di sicurezza di Google e FireEye. Come accade per la maggior parte delle compagnie tecnologiche, Apple ringrazia i ricercatori che hanno aiutato l’azienda a migliorare e rendere più sicuro il software utilizzato da milioni di utenti solo dopo che sono state applicate le pezze. In iOS 7.1, Apple ha risolto problemi di sicurezza legati a Backup, Certificate Trust Policy, Configuration Profiles, CoreCapture, Crash Reporting, dyld, FaceTime, ImageIO, IOKit HID Event, iTunes Store, Kernel, Office Viewer, Photos Backened, Profiles, Safari, Settings, Springboard, Lock Screen, USB Host, Video Drive e WebKit.

Di cose da correggere, insomma, ce n’erano non poche, e non stupisce che Apple abbiamo impiegato diversi mesi a rilasciare l’aggiornamento che migliora non solo la sicurezza di iPhone ma include anche una serie di importanti novità come una maggiore velocità delle performance su iPhone 4 (uno dei problemi più lamentati di iOS 7) e un telefono ridisegnato.

Ringraziare gli Evad3rs sa, almeno in parte, anche di presa in giro. O quantomeno di sfida. Da un lato questo team di hacker ha aperto il sistema operativo mobile di Apple permettendo di utilizzare software non certificato da Apple tramite App Store (incluse app piratate). Dall’altro lato il lavoro degli Evad3rs ha permesso a Apple di tappare le falle di sicurezza che permettevano di arrivare il jailbreak. Al momento l’ultima versione di iOS a cui è possibile applicare il jailbreak è la 7.0.6.

[via]