Apple permette l’accelerazione hardware per i video H.264 a terze parti

di Luca Iannario 2

Una notizia interessante che potrebbe avere dei risvolti positivi soprattutto sul fronte Apple-Adobe.

In base a quanto riporta MacRumors, Micheal Tsai ha pubblicato un post sul suo sito Internet nel quale si parla di una nuova nota tecnica emessa da Apple il 29 marzo scorso. Nel documento ufficiale vengono descritte le modalità con le quali gli sviluppatori di terze parti possono accedere all’accelerazione hardware (finora negata) per la decodifica di flussi video H.264 su determinate schede video.

Come si può leggere nella nota, “Il framework per l’accelerazione della decodifica video è un’interfaccia di programmazione in C e fornisce un accesso di basso livello alle funzionalità di decodifica H.264 di GPU compatibili come ad esempio la NVIDIA GeForce 9400M, GeForce 320M o GeForce GT 330M. E’ pensata per sviluppatori avanzati che hanno specifiche esigenze di accelerazione hardware per la decodifica di frame video”.

Questa API potrebbe essere, quindi, utilizzata da Adobe (ma non solo) per implementare l’accelerazione hardware nel suo Flash Player, esattamente come già avviene nel Flash Player 10.1 per Windows; fino ad ora, invece, le applicazioni di terze parti non avevano il permesso di accedere a tali funzionalità su Mac Os X a causa di una scelta ben precisa di Apple.

In questo modo, si spera che Adobe riesca a migliorare le performance del suo player anche su Snow Leopard, dopo che per anni è risultato sempre decisamente inferiore alla corrispondente versione per Windows. Non sono tutte rose e fiori, però, come fece notare John Gruber qualche mese fa. In un post su Daring Fireball, infatti, aveva sostenuto che permettere l’accelerazione hardware a terze parti non avrebbe di certo risolto tutti i problemi del Flash Player; del resto, come sottolinea giustamente, tale funzionalità è dedicata ai soli video codificati in formato H.264 e quindi i problemi rimarrebbero per tutti gli altri formati. Inoltre, nessuno (tra gli sviluppatori di altri software per la riproduzione video come VLC, Perian, ecc.) si è mai lamentato finora di questa mancanza e quindi non sarà l’accelerazione hardware a determinare un globale miglioramento del Flash Player.

[via]