Apple pensa ad uno store per le app e i dispositivi per la salute?

di Giovanni Biasi Commenta

Apple logo

Qualsiasi cosa Apple stia pensando di fare con iWatch, o comunque si chiamerà, c’è di mezzo la salute. Gli indizi sono ormai troppi: sono mesi che a Cupertino continuano ad assumere esperti in campo medico, e sempre più voci di corridoio vorrebbero iOS 8 focalizzato su una nuova funzionalità di nome Healthbook, atta a monitorare la salute dell’utente, forse in combinazione proprio col misterioso smartwatch marchiato mela. Oggi, a riguardo, arrivano nuove indiscrezioni direttamente da Reuters, che pare abbia qualche informazione in più sugli obiettivi di Apple per il futuro, nel lungo termine. 

Prima di tutto, cosa sappiamo di sicuro? Sappiamo che Apple ha registrato il marchio “iWatch” in Giappone, che diversi brevetti dell’azienda puntano a dispositivi indossabili, e sappiamo che durante lo scorso Febbraio Apple ha depositato un brevetto per “auricolari intelligenti” in grado di tenere traccia dei passi e dei movimenti della testa.

Una fonte ben inserita nel campo dei dispositivi medici, che preferisce rimanere anonima, ha dichiarato a Reuters di aver passato un po’ di tempo con un dirigente del team iWatch, venendo a conoscenza di qualche informazione in più sugli obiettivi di Apple. E gli obiettivi di Apple, a quanto pare, andrebbero oltre i dispositivi indossabili, dal momento che, pare, l’azienda starebbe pensando a una piattaforma completa che si occupi di salute e fitness, una piattaforma modellata sullo stile dell’attuale App Store.

Ma cosa significa tutto questo? Significa che è possibile che Apple stia pensando allo sviluppo di uno store dedicato solo al campo medico, in cui le startup possano sviluppare software e hardware e distribuirli tramite la piattaforma.

Apple, nei mesi scorsi, ha assunto personale da compagnie come Vital Connect, Masimo Corp, Sano Intelligence e O2 MedTech, tutti esperti nel monitoraggio e nella gestione dei parametri vitali.

Ormai non ci sono più dubbi che stia succedendo qualcosa di importante in questo campo, e siamo certi manchi davvero poco per sapere tutta la verità.

via | Reuters