Apple Music per Android: abilitato il supporto SD per la musica offline

di Giovanni Ferlazzo 1

Il nuovo aggiornamento di Apple Music per Android permette finalmente di salvare musica offline anche su schede SD.

La versione Android di Apple Music si è aggiornata nelle scorse ore introducendo alcune interessanti novità. Su tutte spicca certamente il supporto a schede SD che permette agli utenti di salvare al loro interno le canzoni della propria libreria, così da poterle ascoltare anche senza una connessione internet. Apple si mostra dunque intelligente a sfruttare una delle caratteristiche che di certo contraddistinguono il sistema operativo mobile di casa Google rispetto i device iOS, ovvero la possibilità di espandere la memoria interna del dispositivo tramite supporti esterni.


apple music android

In buona sostanza, Apple Music per Android può adesso permettere di salvare più musica offline rispetto al massimo possibile offerto da un dispositivo iOS con memoria interna da 128 GB. Considerato inoltre il prezzo ormai basso delle schede microSD, si comprende come l’apertura garantita dal colosso di Cupertino potrebbe essere importante per la crescita della piattaforma anche su device della concorrenza diretta.

L’aggiornamento odierno include però altre piccole novità: la possibilità di visualizzare la lista completa degli show disponibili su Beats 1 e l’introduzione di una funzionalità utile per esplorare la propria libreria per compositori e compilation, cosa indicata soprattutto per quella fascia di utenti interessati ad album di musica classica o colonne sonore di film e videogiochi.

Apple Music per Android è attualmente disponibile in formato beta gratuito su Google Play Store e include un periodo di prova di tre mesi. Successivamente, per godere di tutte le funzioni della piattaforma senza alcun limite, compresa la possibilità di ascoltare musica offline, sarà possibile sottoscrivere un abbonamento individuale dal costo di 9,99 euro al mese. È disponibile anche il pacchetto “In Famiglia” che, al prezzo di 14,99 euro al mese, permette di condividere l’abbonamento con un massimo di sei persone: espediente certamente utile per chi volesse risparmiare qualche euro dividendo il costo della sottoscrizione con amici e familiari.

[via]