Apple investe mezzo miliardo di dollari in memorie flash con Toshiba

di Gabriele Contilli 2

Apple continua ad investire, significativamente, in memorie flash NAND cercando di assicurarsi rapporti di fornitura a lungo termine con Toshiba. L’investimento, da 500 milioni di dollari, è stato annunciato ieri e si tratta di un’operazione strategica volta a garantire un sufficiente approvvigionamento di memorie per tutti i dispositivi Apple che utilizzano tale componente (tra cui iPhone, iPod Touch, iPod Nano e iPod Shuffle).

Per stessa ammissione di Tim Cook:

“We view flash as a very key component for us, because as you know we use it so many of our products.”

(“Vediamo le [memorie] flash come un componente chiave per noi dato che, come sapete, le utilizziamo in molti dei nostri prodotti”, ndA)

L’ingente investimento, da un punto di vista fiscale, rientra nell’ultimo quarto dell’anno e per questo non è stato annoverato tra gli ottimi risultati fiscali ufficializzati ieri dalla società di Jobs, nonostante se ne sia comunque fatto cenno durante la conference call.

Sempre durante la conference call, inoltre, a Tim Cook e a Peter Oppenheimer (Chief Financial Officer di Apple) è stato chiesto se l’azienda avesse in programma altri investimenti dello stesso genere con fornitori diversi da Toshiba. Alla domanda, Cook ha risposto che, al momento, non è previsto nessun altro investimento del genere, ma che si tratta di un’eventualità che Apple tiene sempre in considerazione:

“We are always open to doing additional deals, with the right terms and conditions.”

(“Siamo sempre disposti a realizzare altri accordi, con i giusti termini e le giuste condizioni”, ndA)

Il precedente accordo di fornitura, stipulato nel 2005 con Hynix, Intel, Micron, Samsung Electronics e Toshiba, superava addirittura il miliardo di dollari (raggiungendo la ragguardevole somma di 1,25 miliardi di dollari) e sarà valido fino a Settembre del prossimo anno.

Al momento, invece rimangono ancora sconosciuti i dettagli, soprattutto in termini temporali, del nuovo accordo con Toshiba.

[Via|AppleInsider]