Q309: trimestre record per Apple

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

Apple ha annunciato i risultati del terzo trimestre dell’anno fiscale 2009. E’ un trimestre record, il miglior quarter non festivo mai registrato dall’azienda. I Mac venduti sono stati 2,6 milioni, un 4% in più rispetto all’anno precedente. Le vendite di iPhone fanno la parte del leone: 5,2 milioni di unità acquistate, con un incremento del 626% sul terzo trimestre del 2008.
I profitti sono saliti grazie agli ottimi risultati di vendita: fatturato di 8,34 miliardi di dollari e profitti per 1,23 miliardi, un ottimo risultato soprattutto se confrontato con i 7,46 miliardi di fatturato (1,07 miliardi di profitti) del Q308.

Dopo il salto uno schema dei numeri in dettaglio e la dichiarazione di Steve Jobs.

  • 8,34 miliardi di dollari di fatturato, 1,23 miliardi di profitto trimestrale
  • 1,35$ per azione di profitti nel Q3 dell’anno fiscale 2009
  • 2,6 milioni di Mac venduti (+4% sul Q308) e 5,2 milioni di iPhone (+626% sul Q3 2008)
  • 10,2 milioni di iPod venduti (-7% sul Q308)

Il gross margin, di cui parlavamo proprio stamane nel nostro articolo sugli annunci fiscali odierni, si attesta su un notevole 36,3%. Ancora una volta i numeri danno ragione ad analisti “amatoriali” come Turley Muller di Financial Alchemist, che aveva previsto proprio queste cifre. Analisti ben più ammanicati davano il gross margin fermo sul 34, massimo 35%.

Steve Jobs non è presente alla conference call, che si sta svolgendo mentre scriviamo, ma ha rilasciato una dichiarazione per il comunicato stampa ufficiale:

“Stiamo producendo i nostri prodotti più innovativi di sempre e i nostri clienti stanno rispondendo. Siamo felicissimi di aver venduto più di 5,2 milioni di iPhone durante il trimestre e gli utenti hanno scaricato più di 1,5 miliardi di applicazioni dal nostro App Store nel corso del suo primo anno”

La conference call (stream live qui) è condotta da Peter Oppenheimer, Chief Financial Officer di Apple e da Tim Cook, Chief Operative Officer dell’azienda e reggente ufficiale durante l’assenza di Steve Jobs. Qualora durante la conference call dovessero saltar fuori novità o indiscrezioni interessanti avremo modo di aggiornarvi più avanti e nella prima mattinata di domani.

I mercati sono chiusi ma nell’aftermarket il titolo di Apple è schizzato inalto registrando, nel momento in cui scriviamo, un notevole +6,83%.