Aaron Sorkin scriverà la sceneggiatura del film ufficiale su Steve Jobs

di Andrea "C. Miller" Nepori 2

E’ ufficiale: dopo “The Social Network” Aaron Sorkin scriverà la sceneggiatura del film tratto dalla biografia di Steve Jobs di Walter Isaacson. Lo hanno annunciato ieri sera la Co-Chairman di Sony Pictures Entertainment, Amy Pascal e Doug Belgrad, Presidente della Columbia Pictures. I produttori per il progetto sono Mark Gordon, Scott Rudin e Guymon Casady.

Non si tratta del film indipendente cui parteciperà Ashton Kutcher ma del lungometraggio per il quale, a detta di molti, Sony Pictures ha completato l’acquisizione dei diritti del libro già da qualche mese. Indiscrezioni che a quanto pare hanno trovato rapidamente conferma.

Il comunicato con cui Sony Pictures ha ufficializzato la notizia riporta un commento di Amy Pascal:

“La storia di Steve Jobs è unica, era uno dei più rivoluzionari e influenti uomini non solo del nostro tempo ma di tutti i tempi. Non c’è nessuno scrittore a Hollywood oggi che possa superare Aaron Sorkin nel compito di catturare una vita così straordinaria e trasporla sullo schermo; confidiamo che nelle sue mani il film sarà tutto ciò che era Jobs in persona: pieno di attrattiva, capace di intrattenere e generare sentimenti contrastanti.”

Sorkin ha dimostrato più volte di avere lo stile giusto per raccontare storie (vere) difficili e complicate da adattare allo schermo, proprio come quella di Jobs “narrata” nella biografia di Isaacson. Il già citato “The Social Network”, per il quale ha vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale,  “Moneyball”, scritto sempre per la Sony Pictures e il meno recente “La Guerra di Charlie Wilson” ne sono l’esempio lampante.

Il giro d’affari che gira intorno al film sulla vita di Steve Jobs non è certamente cosa da poco e Sony Pictures vuole un film di alto profilo che possa sbancare il botteghino.
Siamo curiosi di scoprire chi vestirà i panni di Jobs in questo bio-colossal. Di certo non Ashton Kutcher che sta già entrando nella parte del co-fondatore Apple per un altro lungometraggio indipendente sulla vita di Jobs. Ne “I Pirati della Silicon Valley” Steve Jobs fu interpretato da Noah Wyle, che si prestò poi ad un simpatico siparietto con Steve all’apertura del keynote del Macworld 1999 a New York.

Voi chi vedreste bene nella parte di Steve?