A7: Intel produrrà il 10% dei processori per i prossimi telefoni di Apple?

di Lorenzo Paletti 1

A6.092112.2

Intel potrebbe produrre le nuove generazioni di processori per gli iDevice del futuro? La notizia è tornata in voga in questi giorni, mentre una fonte interna avrebbe raccontato degli accordi che Apple e Intel starebbero cercando di firmare. Ora arriva una nuova notizia dal non sempre affidabile DigiTimes, secondo cui Intel potrebbe produrre il 10% di tutti i chip A7.

Al momento questi processori sono prodotti da Samsung. Non corre però buon sangue tra la compagnia coreana ed Apple, e pare che la maggior parte del business di Samsung nella produzione di questi processori sarà passato a Taiwan Semiconductor Manufactoring Company (TSMC). L’articolo del DigiTimes pubblicato nelle scorse ore descrive l’interesse di Samsung e TSMC per ottenere il contratto per la produzione del chip A7 di Apple. Questo potrebbe essere il primo chip prodotto da TSMC, e entrare in produzione nel 2014: “Nel passato gli ordini dei processori di Apple non erano molto attraenti a causa del guadagno scarso, e Samsung era stata l’unica compagnia disposta a firmare. Oltre a questo, Samsung al tempo non rappresentava una minaccia per iPhone nel settore smartphone. Ma Samsung, da allora, è diventata il principale venditore di telefoni cellulari del mondo”.

Intel, che collabora già con Apple da una decina d’anni per i Mac e per la creazione dello standard Thunderbolt, potrebbe passare alla produzione di processori su commissione in un periodo nel quale il business dei processori per PC viene messo a rischio dal sempre crescente successo di tablet e smartphone.

L’attuale CEO di Intel, Paul Otellini, dovrebbe ritirarsi a maggio. Alcuni analisti sostengono che questa potrebbe essere l’occasione d’oro per Intel. Un nuovo amministratore delegato potrebbe infatti spingere l’azienda verso una nuova direzione. Forse nella direzione dei custom chip di cui ha bisogno Cupertino.

[via]