200 milioni di dispositivi FaceTime entro il 2012?

di Luca Iannario 4

Dopo i dati delle proiezioni per il primo trimestre fiscale di Apple, continuiamo a parlare dello stato di forma che sta vivendo l’azienda di Cupertino da un po’ di tempo a questa parte.

In questo caso citiamo un post di John Paczkowski per il Digital Daily, nel quale l’autore ribadisce le previsioni secondo le quali entro la fine dell’anno fiscale 2011 Apple potrà vantare la vendita (complessiva) di 85 milioni di dispositivi che supporteranno FaceTime, la recente tecnologia introdotta per effettuare videochiamate su WiFi.

Paczkowski fa riferimento, a sua volta, a quanto afferma Ben Reitzes (Barclay), il quale sostiene che Apple venderà circa 50 milioni di iPhone durante l’anno fiscale corrente, insieme a 15 milioni di iPod, 12 milioni di Mac e 10 milioni di iPad, tutti (iPad 2 avrà una fotocamera?) rigorosamente compatibili con FaceTime.

Sempre secondo Reitzes, inoltre, entro la fine dell’anno fiscale 2012 il numero dei dispositivi sopraelencati supererà la soglia dei 200 milioni, crescita alimentata, tra le altre cose, da una specie di “sindrome da FaceTime”.

Come scrive l’analista di Barclay, infatti, “Mentre Android e i dispositivi concorrenti stanno lavorando per incorporare una funzionalità simile, crediamo che questa particolare caratteristica possa beneficiare del modello verticale di Apple. Le prove attraverso diverse piattaforme hardware tendono a variare – con Apple la più affidabile nelle nostre prove”.

Stando alle parole de Reitzes, insomma, FaceTime potrebbe esercitare una forte attrazione per i clienti nei confronti dei prodotti dell’azienda di Cupertino nel futuro prossimo, ancor di più se, come si aspetta, iPad 2 integrerà una (o due) fotocamera per poter videochiamare amici e parenti.

Anche voi credete che FaceTime sia così fondamentale per la diffusione dei dispositivi Apple? Fatecelo sapere nei commenti.

[via]