Upthere, la nuova startup di Bertrand Serlet

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

C’è vita dopo Apple. Dopo la seconda carriera intrapresa da Tony “the iPod father” Fadell, impegnato a rivoluzionare il settore dei termostati casalinghi con il suo Nest, ora sappiamo che un altro ex-dirigente Apple di primo livello, Bertrand Serlet, si è dedicato ad un nuovo progetto nell’ambito del cloud computing.

Quando si dimise dalla carica di Senior Vice President della divisione Mac Software, nel marzo dello scorso anno, Serlet disse di volersi dedicare con più libertà “alla scienza”, vale a dire alla ricerca non direttamente finalizzata al product development.

Ora, tramite un interessante scoop di Business Insider, scopriamo che ciò a cui Serlet si è votato in quest’ultimo anno è la creazione di una nuova startup chiamata UpThere che si occupa di cloud computing e che è stata fondata e sviluppata in collaborazione con un altro importante ex-dirigente Apple, Roger Bodamer, dal passato illustre presso Oracle, e con Justin Maxwell, che a Cupertino ricopriva il ruolo di Senior Interface Designer.

E’ proprio tramite un tweet di Maxwell, una specie di offerta di lavoro in meno di 140 caratteri destinata ai “front-end engineers”, che Business Insider ha avuto la conferma di ciò che già si subodorava da tempo nell’ambiente, ovvero che dietro UpThere ci fossero proprio Serlet e Bodamer.

Per quanto ormai sia confermato il coinvolgimento dei tre ex-Apple in questo nuovo progetto, ufficialmente ancora in “stealth mode”, non è chiaro quali siano gli scopi della StartUp, se la creazione di un concorrente di Dropbox o servizi analoghi, oppure di un servizio/piattaforma più analogo ad iCloud.

La semplicissima richiesta pubblicata nella pagina di ricerca del personale della startup lascia intendere che le mire potrebbero essere più ambiziose di così e che il campo di applicazione delle idee di Serlet e co. potrebbe non essere necessariamente quello consumer.

Ne sapremo sicuramente di più nel corso dei prossimi mesi.