iCloud: Apple invia i primi rimborsi per MobileMe

di Lorenzo Paletti 5

MobileMe morirà ufficialmente il prossimo 30 giugno 2012. Apple aveva spigato chiaramente dopo la presentazione di iCloud (avvenuta durante il keynote di apertura della WWDC) che non sarebbe più stato possibile iscriversi a MobileMe e che il servizio avrebbe cessato di funzionare entro un anno. Oggi non è più possibile testare il servizio per un periodo di 60 giorni o rinnovare la propria iscrizione. Se però avete acquistato una versione boxata di MobileMe e avete un codice per il servizio profumatamente pagato ma che, per ovvie ragioni, non potrete utilizzare, potete rivolgervi ad Apple e chiedere un rimborso.

David W. Martin di Cult of Mac ha pubblicato uno scatto dell’assegno che ha ricevuto da Apple nelle scorse ore che rimborsa il codice di MobileMe che non potrà utilizzare. David aveva richiesto il rimborso attraverso il portale dedicato al supporto utenti del sito di Apple circa un mese fa, non appena aveva saputo di iCloud. Se avete un codice che vi avanza potreste ancora essere in tempo per ricevere l’assegno con stampata la mela morsicata.

Come spiegato sulla pagina di Apple.com: Se hai acquistato una confezione MobileMe e il codice di attivazione non è stato utilizzato per avviare o rinnovare un’iscrizione MobileMe, potresti essere idoneo al rimborso.

Se invece siete già iscritti a MobileMe potete sempre provare a rivolgervi ad Apple per l’annullamento del servizio e il rimborso dei mesi restanti, che sarà calcolato direttamente da Cupertino, e inviato tramite assegno nel in 46 settimane dalla data della richiesta.

In questi giorni Apple sta già rimborsando (senza essere costretta a farlo) i professionisti dell’editing video scontenti di Final Cut Pro X, andando contro alle regole del Mac App Store.