Apple sta lavorando a una scrivania 3D

di Gabriele Contilli 7

Numerosi brevetti rivelati oggi, e risalenti a ricerche effettuate nel 2007, dimostrano l’interesse di Apple nei confronti di una scrivania completamente in tre dimensioni che potrebbe caratterizzare versioni future di Mac OS X. Si parla, in particolar modo, di un’interfaccia utente “multidimensionale”, un ambiente interamente tridimensionale con comandi e funzioni specifiche per ogni superficie.

I disegni che accompagnano il brevetto, dimostrano che l’intero ambiente sarà regolato da un modello fisico preciso e le varie icone (ovviamente non possiamo ancora esserne certi), reagiranno di conseguenza, ad esempio cadendo letteralmente a terra se spostate.

Le finestre, inoltre, potranno essere spostate e trascinate sopra a ogni superficie che, come risultato, mostrerà informazioni, funzioni e visualizzazioni specifiche per la finestra in oggetto. Ad esempio, sulla superficie in basso le varie finestre o gli elementi di sistema potranno essere visualizzati come in un archivio, mentre la superficie centrale manterrebbe lo stile classico della scrivania odierna.

Anche il dock, ovviamente, subirebbe un piccolo restyling con icone interamente in tre dimensioni, ma non è facile intuire se queste modifiche, prettamente estetiche, saranno accompagnate anche da cambiamenti funzionali.

Rimane da capire quando Apple deciderà di implementare questa funzionalità; per quello che è stato anticipato, al momento, possiamo escludere che Mac OS X 10.6 (nome in codice Snow Leopard) potrà vantare una scrivania 3D, ma siamo abbastanza fiduciosi che, prima o poi, potremo giovare di questo nuovo ambiente di lavoro.

[Via|MacRumors]