I Beatles sono arrivati su iTunes Store

di Giuseppe Adelardi 80

In anticipo sull’orario dell’annuncio riguardante iTunes, pianificato da Apple stessa oggi alle 16:00 ora italiana, è comparso su iTunes Store il banner “tanto atteso” dedicato ai Beatles.

Numerose testate di tutto il mondo, fin da ieri notte, avevano anticipato questo evento. Prima fra tutte il Wall Street Journal che, in anteprima, aveva ricevuto la conferma dell’acquisizione da parte di Apple dei diritti relativi al celebre quartetto.

È quindi già disponibile per l’acquisto l’intera discografia dei Beatles direttamente dall’iTunes Store. Intanto tutta la rete di blog e seguaci della Apple spera fortemente che non sia questa la novità annunciata ieri e che tanto hype aveva generato. Il fatto che sulla home page dei siti Apple sia comparsa una gigantografia dei 4 di Liverpool ha gelato però ogni speranza. Sapevamo che a Steve Jobs piacciono i Beatles, ma un annuncio di questa portata, francamente, chi se lo aspettava?

Beatles iTunes

Aggiornamento: è arrivato il comunicato che ufficializza la novità. Di seguito le dichiarazioni dei diretti interessati. Compresa Yoko Ono, che per fortuna non ha cantato.

“Siamo entusiasti di portare la musica dei Beatles in iTunes,” ha dichiarato Sir Paul McCartney. “Ed è fantastico sentire così tanto affetto da parte della comunità digitale nei confronti di brani originariamente incisi su vinile.”

“Sono davvero felice, ora non mi chiederanno più quando i Beatles sbarcheranno su iTunes,” ha affermato Ringo Starr. “Finalmente, chi vuole, può scaricare le nostre canzoni, tutti i Beatles da Liverpool a oggi! Peace and Love, Ringo.”

“Amiamo i Beatles ed è un onore per noi accoglierli con calore nella grande famiglia iTunes,” ha dichiarato Steve Jobs, CEO di Apple. “Abbiamo percorso una lunga e tortuosa strada per arrivare fin qui. Grazie a Beatles e EMI, abbiamo realizzato un sogno che avevamo nel cassetto da quando presentammo iTunes ben dieci anni fa.”

Nello spirito gioioso di Give Peace A Chance, trovo sia giusto che ciò avvenga proprio in occasione del 70° compleanno di John,” ha affermato Yoko Ono Lennon.

“I Beatles su iTunes: fantastico!” ha dichiarato Olivia Harrison.

“I Beatles e iTunes sono stati dei veri e propri innovatori nei rispettivi campi,” ha affermato Roger Faxon, CEO di EMI Group. “Ed è un privilegio per tutti noi di EMI poter lavorare con Steve Jobs, Jeff Jones di Apple Corps e i rispettivi team per posare questa importantissima pietra miliare nello sviluppo della musica digitale.”

Ma le dichiarazioni non si limitano a quelle ufficiali:

“#[email protected]]**∞¬¬ò#à#¶§” ha affermato più di un utente Apple, appresa la novità.

  • stefano

    che delusione -.-

  • Tredix

    Ahahah giornata da non dimenticare.. Apple sbruffona e buffona.. Delusione totale..

  • andrea

    Se ne faceva tranquillamente a meno…

  • FCanc

    Da notare che per celebrare l’evento si può vedere un intero concerto gratuitamente IN STREAMING, su iTunes o sul sito

  • blu

    concordo, una fregatura… :(

  • Leonardo

    Come già ripetuto, STRA-SUPER-MEGA-IPER DELUSIONE

    Questa Apple poteva davvero evitarsela…

  • apple se la poteva proprio evitare questa!!!

  • andros91

    Che delusione…. Tanto hype… E poi? Speriamo almeno rilascino in giornata iOS 4.2 e questa “trovata” non sia stata solo un modo per sviare l’attenzione da iOS fino alla prossima settimana.

  • tommyandtommy

    anchi’io mi aspettavo altro…non sono un fan sfegatato dei beatles ma credo ci sarà chi apprezzerà…

  • Ste!

    @ FCanc:
    Certo, si possono vedere dei video in streaming. Probabilmente Apple sta usando questa “novità” sempre per testare le proprie potenzialità, come ha fatto negli ultimi keynote (che riguardavano solo gli utenti Mac).
    Insomma, che dire… delusione…

  • Brugy5

    FCanc dice:

    Da notare che per celebrare l’evento si può vedere un intero concerto gratuitamente IN STREAMING, su iTunes o sul sito

    Non su iTunes Italia…

  • Danielecanti

    Già scaricata Let it be. Meravigliosa 

  • Ste!

    @ Brugy5:
    Sì, dal sito Apple italiano

  • Andrea

    Tutti fan di Lady Gaga qui… :(

    W i fab4!!

  • Ste!

    @ Brugy5:
    dal sito Apple italiano e non da itunes

  • Gospel Quaggia

    Ahahah!
    Son deluso anche io, lo ammetto.

  • Caustic86

    Bello il concerto gratis in streaming.. ottimo. Me lo sto godendo tutto. Però no, “giorno indimenticabile” no, proprio no, **ZZO!! Usate meglio le parole!

    “bellissima novità” ok.
    “grande evento” ok.
    “stupendo annuncio” ok.

    Ma questo NON è un giorno indimenticabile, o al massimo lo è per la delusione.

    Però il concerto è proprio bello, sul serio.

  • Luca

    Mamma mia che c_____a per apple i beatles sono più importanti del macbook air… incredibile… senza parole!!!
    Da un Apple drogato

  • AndreaT

    Forse bisognerebbe chiedere cosa ne pensa al grande capo Estiqatsi…

    ^____^

    Ps
    Btw indimenticabile secondo me lo è… Io questa buffonata, mentre ios4.2 ritarda, certo non la dimentico.

  • Gospel Quaggia

    Be’… Come ho scritto stamattina, in un certo senso per Jobs sono molto importanti, più che per ogni altra persona sicuramente.

  • Eclipse707

    Qui le reazioni sono state un tantino più moderate, in altri blog è stato il delirio più totale: mancanze di cultura e consumismo sfrenato da far inorridire

  • vikente

    certo tutti i fan dei beatles sicuramente non gliene sta fregando nulla di “questo giorno da non dimenticare” gia aevano tutti i loro bei cd trasferiti nella libreria.
    a meno che non vogliono pagare 2 volte per avere lo stesso album.
    delusione infinita verrà ricordato come il giorno in qui apple ci ha preso per il C*L*

  • Luca

    ok grande stima per jobs… ma minchia sono musicisti e anche se a lui piacciono non vedo tutta sta novità cmq mi sa che dovremmo farcene una ragione… ormai è così pace.

  • Luca

    dovremo@ Luca:

  • Leonardo

    @ Eclipse707:
    Faresti qualche esempio?
    Sono curioso di leggere le bestemmie e gli insulti vari XD

  • Gospel Quaggia

    @ Eclipse707:
    Siam sempre in tempo!!!
    LOL!

  • Leonardo

    @ Eclipse707:
    Di siti, intendo :P

  • -lele-

    Purtroppo molta gente non capisce la portata storica del gruppo e non conosce gli strascichi legali che ci sono stati in tutti questi anni..quidni è lecito affermare che l’arrivo su iTunes (il più grande store digitale di musica del mondo) della discografia dei Beatles è veramente un evento.
    Per avere i Beatles su iTunes ci sono voluti 10 anni.. per avere iOS 4.2 potete aspettare anche qualche settimana che tanto non muore nessuno.. ;-)

  • Cari amici, io sono tanto deluso quanto voi (perché, anche non essendo un fan dell’Apple (al contrario…) so benissimo che quando l’apple anticipa qualcosa in quel modo questa è una “bomba”), ma qui c’è da chiedersi qualcosa:
    E’ forse colpa dell’apple questa nostra “abutudine” di aspettarci sempre qualcosa di super-mega-strafigo?
    Sul sito c’era scritto benissimo: “Domani sarà un giorno come gli altri. o forse no.”
    Mica ci hanno mentito ( :P )

  • Gospel Quaggia

    @ -lele-:
    Il concetto è più o meno quello.
    Ma non puoi pretendere che tutti lo capiscano e/o che gliene freghi qualcosa… :D

  • Eclipse707

    @ Leonardo: fatti un bel giro sui blog più famosi che parlano di iPhone, sono principalmente due e vedrai xD

    ps. Perché non approfittate di questo per scrivere un bel articolo con la storia di Apple e dei Beatles?

  • ago

    Scusate, ma
    Tomorrow is just another day.
    That you’ll never forget.
    sono prima di tutto riferimenti a certe canzoni… come ha detto Gruber – mi sembra.
    Io sono molto contento perché sono fan dei baronetti. Per quanto molti siano delusi, io penserei semplicemente che le aspettative possono deludere. Poi fossi nei panni di un deluso, mi domanderei quanto abbia accarezzato e assecondato un desiderio senza averne fondamento. Al contrario io ho preferito rimanere aperto ad ogni possibile novità.
    Mi dispiace per chi è deluso ma si potrebbe prendere al volo l’opportunità e vedersi gratis la prima performance in suolo statunitense dei quattro…
    Come se dice a Roma “te consoli coll’ajjetto…” ^_^
    Buon ascolto in balìa di tutte quelle ragazzine urlanti e adoranti (ma la voce non gli va mica via…)

  • Marco

    @ALL

    Scusate ma proprio non vi capisco…

    – è una cosa in più, giusto?
    – Nessuno fino ad oggi poteva offrire la discografia completa dei Beatles in digitale, giusto?
    – Vi fanno vedere un concerto gratis, giusto?

    Non vedo nulla di negativo in tutto questo. Apple ha un esclusiva mondiale ed è già di per se un evento; poi che vi interessi poco è un altro paio di maniche.

    Come al solito, c’è chi vede le cose in modo oggettivo e chi cerca solo un appiglio per opinioni critiche: mi sarebbe piaciuto vedere cosa avreste scritto se fosse stata un esclusiva di Android o Nokia o chi per esso… “Apple ha toppato, si è fatta fregare da un competitor etc…etc…etc…”

  • Gospel Quaggia

    @ ago: il mio problema è che quel concerto lo so a memoria, strilli compresi!!!

    LOL

  • Marcello

    Eclipse707 dice:

    Qui le reazioni sono state un tantino più moderate, in altri blog è stato il delirio più totale: mancanze di cultura e consumismo sfrenato da far inorridire

    Mamma mia, anche io non ho potuto reggere…

    Parlando della news…
    E’ ovvio che ormai ogni volta che Apple deve annunciare una novità la massa si aspetti di veder arrivare sul mercato un nuovo prodotto in grado di far cadere la mascella, e questo di conseguenza comporta l’incapacità della massa stessa di cogliere a pieno il valore (in tutti i sensi) di un simile accordo.
    I Beatles, che peraltro a me sono sempre piaciuti il giusto e di cui certo non acquisterò nulla su iTunes, restano comunque il gruppo musicale che ha venduto più dischi nella storia della musica, quindi non si può fingere di non capire qual è la portata della notizia. Apple fa business (mai dimenticarlo), e lo fa anche vendendo musica; e i numeri dei download sullo store parlano chiaro…
    Perché non chiediamo ai possessori di azioni Apple se anche loro sono così “delusi”?!? ;)

  • mauro

    io non sono un fan di ladygaga ma i Beatles veramente non li sopporto… preferivo gli Stones per il periodo…
    Comunque avrei preferito la sync wifi di iphone ed ipad con itunes… uff

  • Lucas

    Dai…su…è una delusione e basta.

  • bertuccia

    viva i FAP4!

    FAP FAP FAP

  • Caustic86

    ma almeno il bluetooth potevano sbloccarlo!
    .
    .
    .
    .
    .
    ..
    .
    scusate ma questo commento mancava

  • Bruno

    Io amo i Beatles, ma sinceramente questa storia mi è sembrata un po’ esagerata…Capisco l’importanza storica dell’accordo e bla bla bla, ma sostanzialmente la gente che va su apple.com s’aspetta cose un pochino più innovative e tecnologiche… Manco fosse un negozio di musica… Capisco un bel bannerone con tanto di pagina dedicata, ma oscurare la home di tutti i siti internazionali per 1 giorno….Sono perplesso (e anche un po’ deluso)…

    Tra l’altro i veri fab4 “adepti” avranno già tutti i CD (ne ho 3 io che neanche sono un grande fan…), non vedo tutta ‘sta incredibile rivoluzione…
    Quindi, come diceva il sito :

    “Domani sarà un altro giorno come gli altri. O magari no.”
    E invece SI, lo è. :o)

    Tra l’altro scusate, ma non sono un po’ ipocrite tutte le dichiarazioni?

    “Siamo entusiasti di portare la musica dei Beatles in iTunes”

    Ma vaff….lo, c’han tenuto 10 anni per concedere i diritti… Io non comprerò neanche una canzone, così per protesta : che si sveglino la prossima volta e se la tirino di meno (i Beatles o comunque chi ne detiene i diritti intendo, magari loro non c’entrano nulla).
    Altro che “Benvenuti!” : “Bentornati nel presente…ritardatari… era ora”.
    E poi un bello scapaccione come quelli del bidello quando arrivavi tardi a scuola (…adesso si denuncia il bidello per violenza, ai miei tempi stavi zitto altrimenti ne prendevi 2 anche da tuo padre, giusto per rincarar la dose…).

    Sbaglio o è un po’ di tempo che Apple fa la “capricciosa”?
    iLife ’11 incompleto e traballante (novità carine ma niente di stupefacente), Lion è piuttosto scontato (almeno quello che c’han fatto vedere, spero non sia il succo), iOS 4.2 in ritardo (ma anche no, che novembre non è finito) ma comunque (sembrerebbe) senza airPrint, aggiornamento di Mac OS X messo-tolto-rimesso ( e a me ha creato anche qualche problema, ad altri MOLTI problemi), iTunes che prende le HIG e le butta nel cesso (a me piace lo stesso, ma non puoi mettere un semaforo in alto a sinistra, dai…) più un’icona da dilettanti (a mio parere), iWork è fermo da 2 anni…
    Certo, un po’ di credito per l’iPad occorre lasciarglielo che secondo molti “era una stronzata” ma ne han venduti una marea e adesso tutti dietro a ruota a fare tablets… e il nuovo macBook Air che è una meraviglia (ma costa un capitale e non ha il drive, che io trovo ancora necessario)…
    Ma sul fronte software quest’anno sono un po’ “bleah”, per intenderci…

    Sarà che m’hanno abituato troppo bene?

  • Simone

    nemmeno il nascondichiappe cic e ciac…..

    nemmeno piu pilu per tutti….

  • Mc

    @ FCanc:
    ESATTO!!! grazie a dio qualcuno l’ha notato!!! :)

  • red

    meno male che mi hanno avvertito per tempo di questo evento epocale nel panorama dello scibile. Altrimenti oggi non avrei retto alla meraviglia, allo stupore, all’incanto di una primizia di cui l’umano progresso aveva sete da sempre: i bidols la emi e la eppoll. Che sogno! Santi subito.

    ma fatemi il piacere…!

    ps
    a volte mi sento cosi’ malfidato che arrivo a pensare che cydia sia una controllata apple. bah!

  • Qui c’è lo zampino di Echelon. Giuseppe, chi ti ha riferito la mia dichiarazione delle 16.00?

  • andrea

    Il signorino Camillo può anche dare del triste a qualche suo parente stretto invece di giudicare gratuitamente la gente.
    Eh sì che lui dovrebbe capire cos’è essere un fanboy…

    http://twitter.com/#!/CamilloMiller/status/4554194522476544

  • Bruno

    Aggiungo che, mezze-polemiche a parte, sia la trovata pubblicitaria che la meravigliosa pagina dedicata ai Beatles sono state preparate con una massiccia dose di classe, ben oltre la media.
    Sembra un programma di History Channel.
    E… [email protected]#o… che GRAN musica!

  • franco

    apple ha speso molto male il credito che godeva presso i suoi utenti.. spero che non sia tuta qua la giornata da non dimenticare… anche perché è difficile dimenticare una tale fregatura… è da ieri che aspettavo qualche magia.. ma i beatles no!!! che fregatura

  • Roberto

    Ma alla Apple pensano di aver a che fare con degli imbecilli? Sullo Store non c’erano i Beatles, e allora? Da anni hi rippato i miei cd, comprati ancor prima, con la stessa qualità con cui li vendono ora (dopo 10 anni di strascichi legali di cui a nessuno frega un bel niente!). Come me avranno rimediato in questo modo altri utenti. Un giorno che non dimenticheremo di sicuro, vista la fregatura!

  • chiccovanz

    Ahahahahahahah…sarà che non amo la musica…però posso capire che a molti fa piacere avere i cd da spolverare una volta al mese…invece spendere 149 per avere dei semplici file che chiunque può scaricare in svariati modi non mi sembra un furbata come non mi sembra normale tutta questa messa in scena per una cosa che sembrava dovesse essere una rivelazione indimenticabile…come al solito hanno semplicemente voluto che gli fissassimo il c.lo cosa che ultimamente fanno sempre + spesso…

  • Gilberto

    Direi … Molto rumore per nulla.

  • Andrea

    Ma poi scusate.. “Notiziona su iTunes”.. come fate ad aspettarvi un nuovo Mac, un nuovo OS…
    C’era scritto, riguardava iTunes.

  • Marcello

    @ andrea:
    Scusa ma la SUA opinione si trova su twitter; non credo sia giusto che tu faccia le TUE valutazioni qui. Se non condividi, esprimi il tuo dissenso direttamente a lui usando quel mezzo, o smetti di seguirlo…

  • Joe

    Mi pare chiaro a questo punto che Steve Jobs sia un grande fan dei Beatles perchè per tanti altri e famosi gruppi quanto i FAB4 non abbiano fatto tutto sto casino!

  • Blue Bear

    Una buffonata costruita a livello mondiale grazie alla visibilità di Apple.
    Ennesima delusione di da parte di una Apple che non è ormai più quella di una volta !

  • Leonardo

    Blue Bear dice:

    Una buffonata costruita a livello mondiale grazie alla visibilità di Apple.
    Ennesima delusione di da parte di una Apple che non è ormai più quella di una volta !

    Dopo tutti gli insulti da parte mia espressi, posso dirti che questo non è vero.
    E’ la prima volta che Apple delude così clamorosamente i suoi fedeli clienti..
    Purtroppo…

    Vabbè dai, speriamo sia motivo di crescita da parte di Apple anche da parte della comunicazione :)

  • biba

    domani non sarà un giorno come gli altri? no… per via della delusione!!!
    ho già i cd dei beatles (su itunes compro solo ciò che mi interessa meno) e se anche non li avessi avuti la mia reazione sarebbe stata esagerando: oh! ci sono anche i beatles.

    quindi delusione totale e totale chissenefrega.

  • Bruno

    Andrea dice:

    Ma poi scusate.. “Notiziona su iTunes”.. come fate ad aspettarvi un nuovo Mac, un nuovo OS…
    C’era scritto, riguardava iTunes.

    Certo, ma era sulla home di apple.com, società che vende software e hardware cui iTunes è un pezzettino infinitesimale (inteso come negozio di musica).
    Credo che nessuno s’aspettasse un nuovo Mac, ma ti ricordo che iTunes è anche il programma che usano milioni di persone per sincronizzare i loro dispositivi, penso fosse più che legittimo attendersi qualcosa di più che l’ingresso di una band nel catalogo musicale (sebbene sia un avvenimento di importanza storica).

    È un po’ come se la SONY mettesse una bella pagina che richiama qualcosa di incredibile e poi il giorno dopo pubblicizzasse un nuovo DVD, magari famosissimo e rimasterizzato, ma comunque un DVD…
    Se Sony fa una cosa del genere t’aspetti minimo minimo una nuova tecnologia per le TV o comunque qualcosa di più di banali (in senso tecnico) “contenuti”.
    Se lo fa la Apple, ti aspetti ancora di più visto che son 10 anni che rinnova il mercato ogni 3 mesi a colpa di invenzioni rivoluzionarie.

    Credo ci siano canali diversi per certe comunicazioni sostanzialmente “di servizio”.

    Ora, da qui a farne una tragedia come tanti mi sembra esasperato, ma neanche considerare “normale” l’oscuramento della home per 24 ore (anche nei siti internazionali) mi sembra proprio corretto.

    Insomma… la via di mezzo, no?

  • Gospel Quaggia

    Be’… Sul loro sito faranno un po’ quello che vogliono, no?

  • biba

    indubbiamente sì…, faranno quello che vogliono, ma se il loro intento è sempre quuello di stupire e incantare… questa volta lo stratagemma ha deluso e basta! sarà un modo per vendere canzoni, insomma una bellà pubblicità… ma comunque una presa in giro per noi.

  • Bruno

    Gospel Quaggia dice:

    Be’… Sul loro sito faranno un po’ quello che vogliono, no?

    Che ragionamento… ovvio, non è questo il punto.
    Io semplicemente sottolineavo che può essere considerato normale.
    Poi, per quanto mi interessa, possono anche metterci Lexi Belle sulla home.
    Se così fosse m’aspetterei come minimo la sezione “per adulti” su iTunes :)

  • Bruno

    Ops, refuso, scusate :
    Io semplicemente sottolineavo che NON può essere considerato normale.

  • Gospel Quaggia

    Io invece sottolineo il fatto che, sebbene io stesso mi aspettassi altro, non mi sembra comunque il caso di considerarla una presa in giro o una cosa tanto assurda.
    iTunes Store fa parte (eccome) del business di Apple. I Beatles in particolare, mai finora presenti in digitale, dopo tutte le controversie, sono una mossa che hanno ritenuto di dover sottolineare.
    Non mi sembra tanto strano.
    Quello che mi sembra strano è vedere gente che si aspetta un MacBook Air al mese.
    Credo che stanotte dormirò tranquillo come al solito, anche con iOS 3.2.2 su iPad.

  • Bruno

    Gospel Quaggia dice:

    Io invece sottolineo il fatto che, sebbene io stesso mi aspettassi altro, non mi sembra comunque il caso di considerarla una presa in giro o una cosa tanto assurda.

    Ma scusa: se ti aspettavi altro, come puoi dire che è normale?
    Non è una presa in giro, ma non puoi dire che è normale, altrimenti anche tu non ti saresti aspettato nulla di più.

    iTunes Store fa parte (eccome) del business di Apple.

    Da iTunes deriva circa il 10% delle revenue di Apple (dati riferiti al 2009), la musica è ovviamente meno. Per quando siano una paccata di soldi, percentualmente è relativamente poco. Diamine, non scherziamo, Apple non è un negozio di dischi, siamo seri.
    Poi che ci facciano quello che vogliono con la home è tutto un’atro discorso.

    I Beatles in particolare, mai finora presenti in digitale, dopo tutte le controversie, sono una mossa che hanno ritenuto di dover sottolineare.
    Non mi sembra tanto strano.

    Concordo in parte: non sarebbe bastato, onestamente, la stessa cosa sotto la sezione iTunes? Punti di vista, ovviamente. Ma probabilmente molte persone (compresi noi due) non avrebbero atteso altro, o perlomeno non con la stessa entusiastica curiosità.

    Quello che mi sembra strano è vedere gente che si aspetta un MacBook Air al mese.
    Credo che stanotte dormirò tranquillo come al solito, anche con iOS 3.2.2 su iPad.

    Concordo, e anch’io dormirò serenamente (come tutti, credo, compresi gli “animi caldi”).

  • Alex

    e io che sono stato come un cretino a fare refresh sulla pagina apple fino all’ultimo secondo…per scoprire che i beatles approdano su itunes… :((((

  • Gospel Quaggia

    Bruno dice:

    Ma scusa: se ti aspettavi altro, come puoi dire che è normale?

    Mi aspettavo altro, ma è un mio “problema”.
    Col senno di poi non ci vedo molto di strano, in fin dei conti son state 24 ore, mica due mesi.
    E di normalità non ho mai parlato.
    Se ti aspetti la normalità da Apple, diventa normale rimanere delusi, scusa il gioco di parole. :D

  • roro_ch

    Bhe ovviamente posso seguire in ogni modo i ragionamenti proposti, ma arrivo sempre ad una mia visione di delusione =)

    Le traduzioni hanno giocato molto la parte, a mio avviso…tantissimi anglofoni, magari con una certa conoscenza del repertorio della band, hanno subito notato la somiglianza dell’annuncio con alcuni titoli di canzoni o album…
    il fatto di tradurre in tutte le lingue questo “giorno indimenticabile”, ha davvero generato una massiccia curiosità nei sempre maggiori (e purtroppo sempre più di qualità scadente) utenti Apple.

  • Sbamma

    Evviva!!! I Beatles su iTunes!!!
    Finalmente potrò ascoltare i Beatles!!!

    Acquisto tutta la discografia in mp3 e poi mi stampo le copertine…

    Bello bello… non aspettavo altro.
    FINALMENTE.

  • Picchiatello

    che pubblictà del menga questa molta i markettari apple hanno proprio sbagliato alla grande…

  • RIccetto

    Solitamente leggere i commenti nei blog è molto interessante… oggi è veramente uno spasso!!

    Ci sono di quelle delle Kekke Paranoiche Ansiose mai contente che girano su Internet che la metà basta.

    Fossi la Apple metterei un Home così tutti i giorni… v’ammazzate!

    … la volta che scrive qualcosa sul 2012 è la fine.

  • pat007

    “#[email protected]]**∞¬¬ò#à#¶§” anche da parte mia.. :-P

  • Quintalozzo

    Qualcno mi spiega perché dovrei dare tutti questi soldi a zio Steve, quando allo stesso prezzo si trovano tranquillamente i cd VERI, e il box set a meno di 100 Euro su ebay?
    Apple, proprio non ci siamo…
    “#[email protected]]**∞¬¬ò#à#¶§-ulo” anche da parte mia.

  • Gospel Quaggia

    @ Quintalozzo:
    Scusa, ma io il box set su ebay non lo trovo sotto i 200.
    Prezzo migliore Amazon UK a ca. 153 €.

  • Luca

    ma secondo me tutta questa falsa è stata scritta nel contratto stipulato con i beatels per permettere a jobs di inserire i brani su itunes…
    Una campagna mediatica da fine del mondo… altrimenti non mi spiego tutto questo clamore…
    Speriamo che Apple sappia farsi perdonare per questa mezza bufala…
    Notte a tutti

  • Andrea

    @ Bruno:
    Capisco cosa intendi, ma iTunes è anche uno store prima che un programma per gestire musica/video/apps. I Beatles su iTunes è una novità, non ci vedo nulla di strano.

  • Bruno

    @ Andrea:
    Ultima risposta, poi basta… :)

    Non ci vedo nulla di strano nemmeno io nell’avvenimento in sé (e l’ho ribadito nei commenti), dico solo che la modalità non è stata canonica, e credo un po’ esagerata (a mio avviso).
    I Beatles su iTunes sono una novità : certamente….
    Dedicargli un quadretto su iTunes con scritto “Novità” era un po’ pochino? Ma anche SI. Mettere una pagina dedicata sul sito, sotto la sezione iTunes sarebbe stato sufficiente? Secondo me si, una mossa più equilibrata.

    Mettiamola così : se Steve Jobs non avesse avuto il pallino x i Beatles, secondo te la Apple avrebbe tolto il MacBook Air dalla sua home per 24 ore?
    Io credo di no, onestamente.
    Poi, che sia legittimo OK, che non bisognava aspettarsi chissà cosa OK, che la Apple insegna pubblicità a mezzo mondo OK.
    Dire che è normale, e che ad aspettare di più di “altre” 250 canzoni su iTunes si faceva peccato, NO.
    Non dico di prendersela o sentirsi tradito (quello è una questione personale, e a me PERSONALMENTE ha deluso un po’ tutto sto rumore per nulla, ma non ne faccio una tragedia), ma neanche di dire “aspettarsi di più perché?”
    Basta ragionarci obiettivamente per 30 secondi : la cosa è lampante. Magari da te non condivisa, ma è limpida.

    Sai come te lo dimostro? Ieri sera ho fatto vedere la home a mia moglie (usa il mio macBook e poco altro, è un medico chirurgo e non gliene frega una mazza di Keynotes e WWDC). È ovviamente rimasta incuriosita.
    Stasera le ho detto che la grande novità erano le canzoni dei Beatles, finalmente on-line in esclusiva mondiale dopo un percorso travagliatissimo di 10 anni. Mica sminuendo.
    Onesta e spontanea risposta : “Tutto qui? Tutto sto casino per i Beatles? Stavolta Apple ha perso un sacco di credibilità…”

    Mia moglie non è “il Verbo”, ma da persona coerente e sostanzialmente estranea alla bolgia mediatica, mi sembra affidabilissima.

    Poi, ognuno la vede come vuole, non è matematica, non c’è un risultato.
    Qualche dato lo si potrebbe anche analizzare (quante volte l’ha fatto Apple di segare la home per dei contenuti, e non nuovi prodotti? E di solito quale solo le modalità? Non è forse un’eccezione questa? Quante novità ha iTunes mensilmente che meriterebbero se non lo stesso trattamento dei Beatles almeno qualcosa di simile? Ecc…)
    Ma, nonostante gli sforzi, resterebbe un margine di soggettività che non si può eliminare del tutto, almeno scientificamente. Dipende da come percepisci i vari aspetti della vicenda. Evidentemente tu e Gospel Quaggia avete criteri di valutazione diversi dai miei (non tanto diversi, per la verità, solo un pizzico).

    E ora, visto che il giorno è finito e non è stato per me “indimenticabile” come suggerito e predetto da Apple, vi saluto e me ne vado a dormire, sperando in qualche notizia più “avvincente” nei prossimi mesi o magari giorni, chissà…! :)

  • Andrea

    @ Bruno:
    Beh ma i Beatles sono i Beatles!
    Sicuramente tantissime persone non aspettavano altro che trovarli su iTunes STORE.
    E così ci guadagnano le 2 mele.. ;)
    Io personalmente, ne sono contento, e non deluso dalla notizia. Anzi, ci speravo …
    E ti dirò che la prima cosa che ho pensato è stata questa. Forse perché ho subito associato iTunes = Store Musicale.
    E’ stato un giorno importante per iTunes.. e magari aiuterà anche Ping!

    Chiudiamo (?) ;)

  • luca

    ma chissenefrega dei beatles su itunes, ci sono i cd già in giro da trent’anni.
    farne addirittura un evento con hype al seguito è da matti, spero che NESSUNO compri niente dei beatles su itunes per qualche mese, tanto per ridimensionare l’ego dei pubblicisti.

  • Quintalozzo

    @ Gospel Quaggia:
    Questo è il box set mono:
    http://cgi.ebay.it/Beatles-Mono-Box-Set-Cofanetto-nuovo-sigillato-sealed-/290501802900?pt=CD&hash=item43a341bb94

    Questo:
    http://cgi.ebay.it/COFANETTO-BEATLES-dvd-cd-STEREO-BOX-SET-16-CD-/140479917231?pt=CD&hash=item20b5416caf

    E questo è quello soto i 100:
    http://cgi.ebay.it/BEATLES-EP-collection-CD-box-limited-edition-/250710791148?pt=CD&hash=item3a5f8713ec

    Hai ragione, scusa, ma non avevo visto che sotto i 100 si trova un box di EP, ma in fondo il concetto non cambia. Un sacco di soldi per scaricare dei bran che per la stessa cifra (anzi meno) puoi trovare su un supporto fisico e in qualità CD, e scusami se è poco. Ora i puristi potranno dire che in fondo le incisioni dei beatles sono mono e un mp3 rende alla grande, ma quando si tratta di brani rimasterizzati proprio non è la stessa cosa.

  • Pingback: Apple | Infos Press()

  • Pingback: Il Bootleg dei Beatles su iTunes per estendere il copyright | The Apple Lounge()