Apple mette Trent Reznor a capo dello sviluppo della nuova App musicale

di Lorenzo Paletti Commenta

Ci sono Trent Reznor e Jimmy Iovine a capo del nuovo servizio musicale di Apple che dovrà fare concorrenza a Spotify. Il suo punto di forza? Album esclusivi.

beats-music-app-ios

Apple sta progettando un nuovo servizio di streaming musicale che dovrebbe fare il suo debutto durante la WWDC. Questo servizio si baserebbe sul software e sui servizi di Beats Music, acquisito da Apple nel pacchetto Beats da Jimmy Iovine e da dr. Dre.

Ora il New York Times torna sulla notizia, indicando i due nomi a capo del progetto internamente ad Apple. Si tratta del musicista Trent Reznor e di Jimmy Iovine.

Il nuovo servizio di Apple (il nome non è ancora noto) dovrebbe presentare diverse delle feature già disponibili in Beats Music. Playlist curate da Apple e un “vivace appeal visivo” dovrebbero riuscire a farsi strada anche all’interno dell’interfaccia piatta di iOS. Il servizio sarebbe attualmente in fase di test internamente ad Apple in una versione di iOS che potrebbe essere iOS 8.4.

Apple sperava di riuscire a far pagare il suo servizio 7.99 dollari al mese. Due dollari in mese rispetto a quanto viene chiesto dalla concorrenza di Spotify e Rdio. Cupertino avrebbe però trovato diverse resistenze da parte delle etichette discografiche, e avrebbe accettato l’idea di lanciare un servizio a 9.99 dollari al mese privo di qualsiasi offerta gratuita.

Per attirare nuovi clienti sulla piattaforma, Apple dovrà quindi puntare su release esclusive, magari convincendo Taylor Swift a proporre il suo catalogo (rimosso da Spotify) in streaming, oppure lanciando album in anteprima mondiale, come per l’album “a sorpresa” di Beyoncè.

Iovine e Reznor giocano un ruolo fondamentale nella creazione dell’app. Scrive il New York Times:

Il signor Iovine ha impostato il tono della trasformazione dei progetti musicali di Apple, stando a quanto raccontato da dirigenti dell’industria discografica. Iovine, che ha come superiore diretto Eddy Cue (capo di software e servizi Internet ad Apple) ha trattato a lungo con i dirigenti delle case discografiche per ottenere esclusive sul lancio di nuovi album, come successe per Beyoncé su iTunes Store nel 2013. Un dirigente dell’industria che ha preso parte alle negoziazioni ha assicurato che il nuovo iTunes sarà “Spotify al sapore di Jimmy”.

[via]