Tariffe iPhone 3G: negli USA la musica è sempre quella

di Michele Baratelli 4



Sono state presentate nella giornata di ieri le tariffe ufficiali di AT&T per gli USA: ora è disponibile quindi un confronto con i prezzi del mercato che per primo nel mondo ha avuto a disposizione iPhone. Grazie al cambio a noi favorevole, i prezzi sembrano un sogno e la mentalità americana dell’ “all you can eat” fa sì che siano presenti tariffe realmente unlimited. Presentati i prezzi anche in Olanda.



AT&T in tempi ragguardevoli ha convertito, in gran parte, la propria rete di telefonia mobile da 2G a 3G proprio per poter permettere ai suoi clienti la massima esperienza possibile con iPhone 3G. Ne segue, forse anche per questo motivo, che le tariffe sono state ritoccate un pochino rispetto alle precedenti, ma, rimangono, nonostante ciò, dei prezzi assolutamente invidiabili. In Olanda T-Mobile ha presentato ai nostri “cugini europei” le tariffe per avere un iPhone 3G: esse, con prezzi da 29,95 Euro e fino a 64,95 Euro, sono molto invitanti anche perché contengono il traffico dati illimitato con banda ferma a 2048/384 Kbps: un buon compromesso a nostro avviso. Per entrambi i mercati è disponibile la Visual Voicemail che naturalmente è compresa nel prezzo.


Prezzo di iPhone negli USA: Colpisce la scelta di differenziare il prezzo del dispositivo in base a chi lo acquista: ci spieghiamo meglio. Se provenite da un altro operatore di telefonia mobile americano il prezzo di iPhone 3G è quello promesso da Steve Jobs durante il WWDC e cioè 199 Dollari americani o 299 Dollari americani rispettivamente per i modelli da 8GB e 16GB, sottoscrivendo però un contratto biennale. Se appartenete alla categoria di coloro che hanno acquistato la versione 2G e siete legittimati all’upgrade (avete cioè attivato a casa il vostro iPhone senza rivenderlo nel mondo) acquisterete iPhone 3G al prezzo scritto sopra. Con sopresa iPhone 3g negli USA costerà 399 Dollari americani e 499 Dollari Americani per i clienti AT&T, che non hanno un precedente contratto iPhone, e per tutti quelli non legittimati: interessante è proprio questa distinzione che vuol far capire che Dio perdona ma AT&T, no. La grande novità è iPhone negli Usa anche per le schede sim ricaricabili: i prezzi ammiccano alla lontana Europa e sono rispettivamente 599 e 699 Dollari americani. Abbiamo scritto ammiccano perché col cambio attuale i 599 Dollari diventano 378 Euro: peccato che si vocifera che queste versioni saranno operator-lock e che quindi per essere utilizzato andrebbe ancora sbloccato perdendo così la garanzia e non solo.


Prezzo abbonamenti negli USA: Come precedentemente scritto, il costo del contratto di iPhone negli USA parte da circa 70 Dollari. Il contratto si chiama “Nation” e si differenzierà in fasce di prezzo in base ai servizi offerti: le fasce saranno di 70, 90 110 e 130 Dollari americani alle quali, volendo, si potrà aggiungere l’opzione SMS. La fascia di 70 Dollari comprende 450 minuti di chiamate, altri minuti per notte e week-end e traffico dati senza limiti. La fascia da 130 Dollari prevede traffico voce e dati illimitato: si avete capito bene, illimitato, cioè senza strani asterischi e frasi leggibili solo al microscopio. È possibile aggiungere l’opzione SMS e per una cifra di 5, 15 e 20 Dollari al mese si otterranno rispettivamente 200, 1500 o messaggi illimitati. Sono presenti anche i “piani famiglia” e il prezzo comprende l’attivazione di 2 linee. Senza stressarvi troppo con prezzi e dati, vi consigliamo di dare un occhio alla tabella qui sotto: sono riassunte le varie opzioni contrattuali.



Olanda e iPhone: Anche T-Mobile, carrier ufficiale di iPhone in Olanda, ha svelato i suoi prezzi per il paese del nord Europa. I prezzi sono competitivi e sono divisi in 3 fasce: 30, 45 e 65 Euro. Con 30 Euro avrete 150 minuti e 150 sms, con 45 Euro avrete 300 minuti e 300 sms e con la proposta contrattuale di 65 Euro avrete 500 minuti e 500 sms a vostra disposizione. Tutti e tre i piani, come accennato sopra, contengono un traffico dati illimitato con banda ferma a 2048/384 Kbps. I prezzi di iPhone 8GB, in base al contratto, partiranno da 80 Euro fino ad arrivare a 1 solo Euro, quelli di iPhone 16GB, sempre legato ad abbonamento, saranno di 160, 80 e 20 Euro. Per maggiore chiarezza controllate l’immagine qui sotto proposta.



Alcune considerazioni: Non si può paragonare il mercato della telefonia mobile italiana con quello degli USA: troppe differenze culturali non permettono un sano confronto. Certo è che i prezzi degli abbonamenti negli USA rimangono sicuramente alti, ma, offrono una tale quantità di servizi che soddisfano pienamente il sottoscrittore del contratto. Si può invece guardare con interesse la situazione Olandese che si è svelata ieri: i prezzi di iPhone con abbonamento sono realmente “appetitosi” e anche il prezzo degli abbonamenti stessi è interessante. Questi abbonamenti tendono a soddisfare, in parte, le esigenze di un utente medio (45 Euro per 300 minuti e 300 sms, con traffico dati illimitato, sono più che accettabili), ma, allo stesso tempo penalizzano chi del telefono, per lavoro o per diletto, è schiavo, costringendolo a sforare sicuramente i 500 minuti presenti nel contratto più costoso. A questo punto, ci sentiamo di dire, aspettando l’offerta Vodafone e l’ufficialità di TIM, che non esiste la tariffa dei nostri sogni: ognuno di noi da agli Euro, spesi tramite il proprio cellulare, un valore diverso ed è per questo che non troveremo mai un’offerta che piace a proprio a tutti. Esprimendo la mia personalissima opinione, ritengo la tariffa di 45 Euro mensili di T-Mobile in Olanda molto competitiva e allo stesso tempo rimango incantato pensando all’offerta di AT&T: con 70 + 15 Dollari per gli sms, totale circa 53 Euro, risolverei ogni patema riguardo alla mia spesa telefonica.


Vi lasciamo in compagnia di un simpatico video rilasciato da AT&T, dove un paffuto americano ci spiega tutto quello che dovremmo sapere per avere un iPhone in America. Ci viene in mente un vecchio ritornello…


“…mamma mia dammi 100 lire che in America voglio andar…”