Speciale P2P e Mac. Firmware 2.0 per iPhone e iPod Touch disponibili.

di Michele Baratelli 12

iphone20pertutti001.jpg

La puntata di oggi di “p2p e Mac” è una puntata speciale: chi tra voi ci segue la domenica sa che da qualche tempo è un appuntamento fisso che non spostiamo mai. Quest’oggi però abbiamo fatto una grossa eccezione perché l’argomento in questione è davvero interessante: è possibile scaricare dalla rete il firmware 2.0 per iPhone e iPod Touch. Noi naturalmente, per dovere di cronaca, lo abbiamo scaricato e prontamente cestinato dopo aver scattato l’immagine di conferma.

Qualche beta tester “fidato” da parte di Apple ha voluto condividere questo firmware tanto atteso, contravvenendo così al patto di fiducia instaurato con l’azienda di Cupertino. Infatti, come ben sapete, il firmware 2.0 essendo ancora in fase di sviluppo, non è divulgato pubblicamente in quanto serve soltanto per testare le applicazioni dedicate create tramite SDK. Il principio del “p2p” prevede invece che tutto quanto si possa scambiare tramite il doppino telefonico è giusto che venga scambiato, dimenticandosi dei diritti intellettuali e dei marchi registrati.

Come nostro solito, non siamo intenzionati a dare il link per scaricarlo o mettervelo a disposizione in altri modi. Se ci pensate bene sapete dove trovarlo, ma, è un peccato che sia giunto a tutti noi pubblicamente prima di Giugno. Chi tra voi ha letto gli articoli precedenti riguardanti “p2p e Mac“, conosce il nostro rispetto e ammirazione per quel mondo e per coloro che ci “lavorano”: siamo però contrari alla distribuibuzione un software del genere, anche perché chi è davvero in grado di utilizzarlo lo ha già avuto per “giri traversi” e tutti gli altri è meglio che non lo installino. Nessun link per il firmware tra i commenti sarà tollerato, senza eccezioni: saranno presi seri provvedimenti verso che infrangerà questo più che lecito divieto.

iphone20pertutti003.jpg

Noi di TheAppleLounge non condividiamo la possibilità di poter scaricare liberamente questo firmware per varie motivazioni, tra cui la principale: essere in possesso di tale firmware senza il permesso di Apple è illegale. I legali di Cupertino potrebbero giustificatamente fare una querela verso chi lo possiede e siamo certi che abbiano i modi per farla, se solo volessero. Apple inoltre ha costruito appositamente ostacoli nella versione beta per fare in modo che non possa essere facilmente eseguita su un iPhone non costruito appositamente per lo sviluppo software. Tutto questo non include, oppure include in maniera limitata, un supporto per DRM di iTunes; inoltre è possibile che la baseband venga disabilitata: purtroppo non è fantascienza in quanto ci sono segnalazioni da “fonti affidabili” (per “fonti affidabili” intendiamo persone che sanno dove mettere le mani).

iphone20pertutti002.jpg

Siccome siamo certi che tra di voi c’è qualcuno che, come “S. Tommaso”, vorrà sicuramente provare il firmware beta, sappia che è pieno di BUG: con pieno intendiamo pieno, senza girarci in giro troppo. Questa è una versione Beta ed è lecito che presenti numerosi errori di programmazione: errori che tramite l’aiuto dei beta tester si riducono sensibilmente nella versione finale. Se questo non vi fermasse ancora, permetteteci una piccola precisazione: una volta che avete installato il firmware 2.0 beta, cosa credete di poter fare? Nemmeno gli utenti con abbonamento AT&T possono attivare il firmware 2.0; voi non potrete utilizzarlo nemmeno usando ZiPhone, in quanto ad ora, nonostante il pensiero di  Zibri, non è in grado di sbloccare il firmware in questione: sembra però che i queste ultime ore ci sia stata qualche novità.

Se tutto ciò ancora non vi basta e sentite dentro voi ardere la scienza del DevTeam, sappiate che, dopo aver installato tale firmware, dopo aver constatato che non potete fare nulla e dopo aver fatto un ripristino alla 1.1.4, vi ritroverete una interessante sorpresina: il vostro modem sarà un inedito 4.05.01_G e naturalmente non potrete più telefonare almeno fino a Giugno, cioè dopo il rilascio ufficiale del firmware 2.0 e del suo relativo sblocco (sempre che per qualche strano motivo non esca prima lo sblocco del firmware…). Con il presente articolo ci auguriamo quindi che il firmware 2.0 Beta per iPhone e per iPod Touch non venga scaricato e provato: se non vi bastassero le motivazioni legali, ci auguriamo che vi siano bastate almeno quelle più pratiche.

Resta inteso che tutto questo non è e non sarà un incitamento alla pirateria informatica in nessuna delle sue forme. Riteniamo però corretto, a scopo meramente informativo, rendere partecipi i nostri lettori a un mondo tanto particolare quanto illegale come quello del p2p nelle sue varie espressioni.