Sblocco (Jailbreak) iPhone 3.0: nuovo purplera1n domani?

di Michele Baratelli 3

Se a noi utenti interessa avere un tool per lo sblocco (Jailbreak) iPhone 3.0 che funzioni correttamente e sia semplice da usare, nella galassia degli inventori di tale procedura le cose non stanno sempre così. È infatti in corso una sorta di guerra tra GeoHot, il ragazzino geniale che è riuscito a trovare anche questa volta la via dello sblocco di iPhone 3GS, e il DevTeam che, giocosamente, potremmo definire come la multinazionale dello sblocco.

È di poco fa un interessante messaggio di GeoHot sul proprio account Twitter: “tomorrow, i think it’s gonna sn0w…and this sn0w is pristine” (domani, penso potrebbe nevicare…e questa *neve* è incontaminata”.

Continua dunque la guerra a distanza tra questi due poli dello sblocco (Jailbreak) iPhone 3.0. Se da un punto di vista questa rottura formale dei rapporti potrebbe andare a discapito di noi utenti (uno scambio di idee e scoperte in questo settore è essenziale per poter trovare sempre nuovi bug da sfruttare), dall’altro potrebbe essere invece la miccia per innovative idee e procedure.

Confidiamo tutti nel genio di GeoHot e, non volendo entrare ancora una volta nel merito della polemica riguardante il bug che ha permesso il Jailbreak di iPhone 3GS, c’è ancora un ambito in cui il giovane hacker potrebbe dire la sua, ovvero lo sblocco operatore di iPhone 3G e iPhone 3GS.

Ricordando che a noi italiani tali procedure non interessano in quanto il nostro iPhone è già sbloccato di fabbrica, attualmente l’unico modo per utilizzare un iPhone 3G estero con una scheda sim differente dall’originale è quello di utilizzare ultrasn0w: un daemon che gira in background inventato dal DevTeam.

È proprio qui che si spera che GeoHot inventi qualcosa di nuovo, uno sblocco immediato in stile ZiPhone oppure un tool che permetta di interagire anche con i precedenti modelli di iPhone. Al di la delle speranze, la prossima versione di purplera1n potrebbe essere quindi solo “una versione migliorata” di redsn0w del DevTeam che, in taluni casi, crea qualche problema. Una sorta di lezione di stile dal giovane GeoHot al colosso DevTeam.

Il tecno-gossip vi aspetta molto presto qui su TAL.