Sblocco iPhone 3G: usare un iPhone americano o svizzero

di Michele Baratelli 51

Il Dev Team latita per quanto riguardo lo sblocco operatore di iPhone 3G: è difficile capire se hanno incontrato problemi tecnici insormontabili o se invece stiano aspettando dei nuovi upgrade firmware da parte di Apple per capire se ciò che hanno scoperto possa sopravvivere agli aggiornamenti della casa madre. Con l’immagine che vedete qui sopra capite che al momento sembra stiano riposando un pochino in attesa di nuove sfide, come il nuovo firmware 2.1 che potremo vedere già oggi. Come già successo per la versione 1.1.2ootb del “defunto” iPhone EDGE, nel web si stanno moltiplicando i produttori di X-Sim e tra questi ce ne sono anche di improvvisati. Nella nottata, in attesa dell’evento “Let’s Rock“, abbiamo fatto una scoperta interessante: vediamo come telefonare con un iPhone 3G americano. “Let’s Unlock“, diremmo noi.

Come sapete, noi di TAL (e in particolare il sottoscritto, dato che riguardo all’argomento “sblocco iPhone” siete costretti a leggermi spesso) suggeriamo di acquistare iPhone in Italia: sappiamo benissimo infatti cosa significhi possedere un tale telefono senza la minima possibilità di usufruire della garanzia. iPhone è un buon prodotto, certo, ma purtroppo capita che abbia dei gravi malfunzionamenti (come tutti gli oggetti tecnologici). Ecco, con la garanzia tutto si risolve nella maniera più economica e semplice possibile. Finita questa piccola paternale, vediamo come telefonare con un iPhone 3G acquistato ad esempio in America o in Svizzera: fateci poi sapere in che modo “losco” ve li siete procurati!

Come succedeva per gli iPhone 1.1.2, “insbloccabili per parecchi mesi” fino alla trovata geniale del buon  GeoHot, ecco che si trovano ovunque delle X-Sim che “sostengono” di poter sbloccare iPhone 3G: siccome alcuni siti sembrano improvvisati, abbiamo sempre portato avanti una sorta di silenzio-assenso sulla questione proponendovi un articolo giusto per dovere di cronaca.

Nella notte di ieri abbiamo fatto un’interessante scoperta: una marca di X-Sim (sempre che di “marca” o “ditta” si possa parlare, dato che sono tutte cineserie stampate a migliaia), che già conoscevamo, ha messo in vendita le X-Sim per lo sblocco di iPhone 3G. iPhoneSimFreer vi ricorda qualcosa? Dal loro sito è possibile ordinare la versione per lo sblocco di iPhone 3G tramite iPhoneSimFreer.

Funziona?

Non lo sappiamo ancora. Abbiamo ordinato qualche pezzo per provarle e al prezzo di 24.99 Dollari sono un buon acquisto. Peccato che la spedizione richieda altri 25 Dollari: per questo motivo suggeriamo di acquistarne più di una in modo da ammortizzare il costo della spedizione.

Dal sito si leggono le specifiche che rendono iPhoneSimFreer per iPhone 3G davvero interessante:
1. Funziona appena tirata fuori dalla scatola.
2. Non è necessario tagliare la carta SIM. Plug and Play!
3. Nessun Jailbreak obbligatorio.
4. Nessuna necessità di modificare il Firmware.
5. Funziona con firmware 2.0.2.
6. Funziona con qualsiasi IPhone 3G di qualsiasi paese, come ad esempio Stati Uniti d’America, Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera.
7.Rimborso totale del costo del prodotto qualora non funzioni (spese di spedizione non rimborsabili).

Che altro aggiungere? Se siete disperati perché possedete un iPhone 3G estero con cui non potete telefonare, potreste pensare all’acquisto di una di queste schede: per iPhone EDGE funzionavano bene. Nel vostro caso, non possedendo un iPhone legalmente attivato, sarà necessario applicare il Jailbreak con uno dei Tool del Dev Team e successivamente inserire la vostra sim unita alla iPhoneSimFreer.

Non garantiamo sul funzionamento finché non proveremo con mano (o meglio con iPhone 3G Svizzero) tali X-Sim: l’unica cosa che ci sentiamo di dirvi è di fidarvi di questo nome perché iPhoneSimFreer era una delle X-Sim più usate per gli iPhone EDGE.